NoSelf – Human-Cyborg Relations Episode 1

I NoSelf dalla Florida(USA) ci propongono un nu metal arrembante, duro, marcato ed hanno come riferimento band come Deftones, Slipknot, Nothingface, Adema e Korn. Con Zombie shark records i nostri hanno pubblicato un disco di nome Human-Cyborg Relations Episode 1. System failure lo ha ascoltato e quelle che seguono sono le nostre considerazioni a riguardo.

L’opener Casting stones è un vero cazzotto nello stomaco con scream oltremodo potenti e riff che lacerano il petto in puro stile nu metal con l’alternarsi tra cantato “sporco” e cantato in clean. Non mancano in questa canzone come in altre inserti elettronici sci-fi. Molto accattivante il ritornello.

Ctrl-Z ci porta altre sonorità simili alla canzone precedente con l’aggiunta di qualche growl e sonorità elettroniche più presenti. Qui le parti in clean sembrano trovare più spazio rispetto a Casting stones. Che riff roboanti troviamo in questa canzone.

Di Frisco c’è anche il video in rete. In questa canzone le parti melodiche sono quasi pop e ci fanno pensare ad alcune canzoni dei Linkin Park. Nudisease è un altro concentrato di impressioni sonore nu metal/alternative metal che porta la mente a Limp Bizkit o a Deftones. Anche qui ritornello abbastanza orecchiabile. Nella canzone non mancano aperture melodiche gothic e “viaggianti”. Infatti, questa band ci presenta anche qualcosa di emo rock/gothic rock per alcune sonorità.

Outatime è penetrante e viaggiante con stacchi azzeccati e ripartenze ancora più azzeccate. Il vero gioiello di questo disco a nostro giudizio. Le esplosioni sonore che porta questa canzone sono notevoli con scream di tutto rispetto. Stupendi i refrain che si ascoltano in questo pezzo.

Save me sembra continuare la precedente per le sonorità che offre: una sorta di approfondimento di Outatime. Anche in questo pezzo riff roboanti e scream lancinanti. Through your eyes chiude il tutto con sferzate sonore che arrivano come coltelli al nostro stomaco. Pure qui tante aperture melodiche di sapore quasi pop.

Un disco accettabile ma non superbamente esaltante Human-Cyborg Relations Episode 1. secondo noi la via da seguire è quella di Outatime. Di certo a questa band non manca grinta e coraggio: con qualche ritocco possono ambire davvero a tanto. 70/100 il nostro voto per questo disco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*