Crea sito

Mömi – I4 Ep

Con “Firewall” si parte con un intreccio tra downtempo ed ambient. Synth distesi e spirali sonore ci accompagnano in un viaggio nell’etereo, nell’onirico. Qua e là affiorano anche sonorità glitch. Bello nel finale il solo di sax di Alberto Mommi. La seguente “Buttons” sembra contenere un refrain di “Train”(“Berlin Calling” Soundtrack) di Paul Kalkbrenner in velocità variata. E questo refrain ripetitivo rappresenta il binario sul quale scorre l’intera canzone dalle sonorità tanto ipnotiche che si propagano splendidamente…

Segue “Petra-ichor”, che si offre da un lato più introspettiva e da un lato discretamente glitch. Qui, come altrove, anche sonorità tipiche del chill out. Il glitch aumenta lievemente in “Boiling point” dove il beat è sempre tanto stimolante. Senza dubbio si può annoverare una sorta di equilibrio tra il beat, il glitch di alcuni suoni ed alcuni paesaggi sonori.“Mr. Beauregard” è più romantica, tenera, dolce. Ci culla, a tratti, con le sue sonorità. Anche qui arriva la dose glitch a scombussolare le cose e rendendo abbastanza noise la canzone. “Even today” chiude la serie con altri paesaggi sonori di grande suggestione ed altro beat intarsiato a meraviglia con climax di accompagnamento che ci fa sobbalzare.

Mömi con “I4 Ep” mostra un connubio tra ambient, glitch, chill out e downtempo alquanto stimolante. Non è difficile pensare a canzoni di Alva Noto o Autechre ascoltando la musica di Mömi. “I4 Ep” è un prodotto musicale che raggiunge i lati più reconditi della nostra mente e ci sconvolge non poco…eh si… perché la musica di Mömi, nel suo essere tanto raffinata, sofisticata ed “imperterrita”, non può che scuotere l’ascoltatore electro affamato di sonorità da “abitare”….La nostra mente apatica per il tran tran quotidiano ha bisogno di paesaggi sonori in cui abitare. Mömi ci offre “stanze virtuali” da abitare grazie ad elucubrazioni musicali di grande talento. Noi che siamo comuni abitatori dell’antropocene, noi che ci “nutriamo” ogni giorno dei mezzi di comunicazione di massa, ebbene noi comuni ascoltatori “dobbiamo per forza” abitare le stanze sonore create dal lavoro minuzioso di Mömi, tali stanze sonore ci aiutano ad allontanarci dal fangoso mondo materiale…

web links:

https://www.facebook.com/momimusic1/

https://www.instagram.com/momi_music/