MARCO GERMANI – Enveloped in Fog

Si sente che a me e Marco Germani da pischelli ci piacevano gli stessi gruppi. Il meglio degli anni ’90, quando il rock e il metal erano ancora musica e soprattutto la musica era ancora musica, si spreme in questo nuovo singolo strumentale ‘Enveloped in Fog’.

Per capire e gustare il brano però bisogna vedere il quadro più ampio, difatti é una parte funzionale alla narrazione di quella che chiamerei un’opera rock’ dei nostri tempi. Si tratta del Romanzo (acquistabile su Amazon) Limbo neutrale, scritto dallo stesso Marco, e che é accompagnato da supporti multimediali, teatrali e ovviamente musicali. Abbiamo già recensito Marco e questo gran lavoro ancora in progress. Potete trovarne altri articoli qui su System Failure e notare la coerenza interna nella realizzazione e nelle influenze.

In questa parte della trama, il protagonista si trova confuso a causa della perdita della memoria e questo musicalmente é reso con atmosfere eteree all’inizio, riff vagamente esotici, ritmi sincopati e a volte dispari per poi diventare piu duri e ritmici in altri momenti; il tutto traghettato dalla chitarra solista con ottime melodie ed abbondanza di wah-wah, che ci rimanda allo stato di confusione e ‘sballo’ popolarissimo negli anni ’70.

La ricchezza e diversità delle parti musicali non hanno la pretenziosità del ‘progressive’ o del ‘famolo strano’ a tutti costi, ha invece (e logicamente) un ruolo narrativo che rimane comunque gradevole ed ascoltabile anche per chi non é un fan di questi generi…perché cattura lo stato d’animo del protagonista.

Per semplificare, per chi arriva a conoscere Marco Germani soltanto adesso, immaginatevi una super band con membri di Anthrax ed Extreme, con Kirk Hammet alla chitarra solista…io direi che é un bel mix… ma c’é di più ed occorre esplorare l’intero progetto ‘Limbo Neutrale’…

A cura di Riki Abi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.