Crea sito

Intervista a Löve

1)Benvenuta su System failure. Puoi introdurre il tuo progetto musicale ai nostri lettori?

Si certo, innanzitutto sono musicista e compositrice. Löve nasce nell’agosto del 2017. E’ un progetto solista, strumentale. La performance live prevede una installazione audio-visiva, l’utilizzo di sequenze e di effettistica. Le sonorità sono vicine al post-rock e all’ambient.

2)Come è nata in te la passione per la musica?

Più o meno intorno ai dodici anni. Non ci fu un motivo scatenante. Mi piaceva l’idea che ognuno potesse attribuire a un brano molteplici chiavi di lettura. Citando Proust “Il solo vero viaggio è potere vedere l’universo con gli occhi di un altro, di vedere i cento universi che ciascuno di essi vede, che ciascuno di essi è

3)Ci parli del tuo background musicale? Nomina anche 3 album che hanno segnato la tua vita…

“Untiled” Sigur Ròs
“Takk…” Sigur Ros
“22, A Milion” Bon Iver

4)Abbiamo pubblicato il video di “Frame”. Ci parli della genesi di questo video? Spiegaci anche cosa è un mapping video e anche la realtà aumentata…

Il video mapping è una tecnologia multimediale che permette di proiettare dei video su superfici reali. Per realtà aumentata, invece, si intende un arricchimento della percezione sensoriale umana. Il video di “Frame” è nato da un’esigenza artistica e interiore. L’idea del mapping è venuta fuori dopo la visione di una performance visual, che aveva perso di umanità: il centro era nelle cose e non su di un soggetto.

5)Quali sono le differenze per te fra “Frame” e “Dreams”?

“Dreams” è tra il post-rock e lo shoegaze. “Frame” invece ha influenze più nordiche: Mùm, Sigur Ròs. Entrambe hanno come unitarietà l’idea di tema come flusso, “colore”.

6)Che strumentazione usi per l’elettronica?

Utilizzo Logic, una scheda audio (Focusrite) e il left e right del mix.

7)In sede live cosa non deve assolutamente mancare per te?

La mia pedaliera.

8)Un ricordo indelebile di un live….

Il mio primo live in apertura ai Malmo. La prima performance è un po’ come il primo amore: non si dimentica mai.

9)Con quale artista o band indipendente vorresti collaborare?

This patch of Sky, Lowercase Noises, Sigur Ròs, Explosion in the Sky.

10)Per te conta di più lo studio o il talento?

Per me conta l’idea musicale, la forza emotiva di un suono.

11)Su quale palco sogni di suonare?

Airwaves (Islanda)

12)Quale è il filo rosso che collega le tue canzoni? Come nascono?

Il filo rosso è l’emotività, la motivazione dietro la scrittura di un brano, la forza di un’idea.

13)Per finire, un saluto ai lettori di System failure…..

Ringrazio innanzitutto Felice Capasso per l’intervista, un caro saluti a tutti i lettori di System Failure.

pagina facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*