Crea sito

Intervista a HYPERION

1)Sta per uscire un vostro nuovo album dal titolo Dangerous Days. Potete presentarlo ai nostri lettori? Ci potete svelare qualcosa in anteprima?

Beh, innanzitutto lasciaci dire che siamo molto felici di aver raggiunto questo traguardo. Nonostante, attraverso la tecnologia, sia molto più alla portata di tanti poter registrare un album, non è un esito così scontato. Il nostro intento è riproporre quello che la musica metal ci ha lasciato nel cuore, ovvero le melodie e i refrain tipici del classic metal, combinate con la potenza, velocità e aggressività che delineano il thrash metal, ovviamente riferito alle band ma soprattutto alle atmosfere tipiche degli anni ’80 e in parte ’90. L’album ha alcuni ambiti più melodici (vedi la title track), altri atmosferici (come Forbidden Pages) e altri un po’ più tirati (come ad esempio The Grave Of Time), ma nel complesso crediamo di aver realizzato un album che con le sue varie parti raggiunge un buon equilibrio.

2)Come è nata la vostra band ? Ci parlate della vostra formazione musicale? Che rapporto avete con queste formazioni che vengono nominate sulla pagina Bandcamp del vostro disco Dangerous Days, ossia JUDAS PRIEST, ANNIHILATOR, IRON MAIDEN, METALLICA, MEGADETH? Ci nominate 3 album che hanno cambiato la vostra vita?

La band è partita da Jason, c’è voluto qualche anno e tanta pazienza prima di trovare gli elementi giusti con cui portare avanti il progetto. Sai, dopo anni di militanza in svariate band di svariati generi, la sola cosa a cui si pensava era suonare quello che ci piace veramente, senza compromessi di stili o di mode. Nel gruppo abbiamo tutti come riferimento le band che hanno scritto la storia del nostro genere. Ognuno nel gruppo ha la sua band del cuore (ad esempio i Manowar, gli Iron Maiden, i Judas Priest, poi mettiamoci dentro gli Overkill, gli Anthrax, i Megadeth…). Sono tutte band amate universalmente, sia da noi, sia da qualsiasi fan del Metal con la M maiuscola! Ad esempio, i gruppi citati su Bandcamp fanno tutti parte del nostro background, pensare di poter fare un giorno una data assieme a loro sarebbe un sogno che si realizza. Diciamo che gli album storici di ogni band citata è parte del DNA degli HyperioN. Scegliere 3 album per noi fondamentali è come decidere se i Black Sabbath migliori siano quelli con Ozzy o con Dio: se ne può parlare all’infinito ma escludere uno dei due dalla storia dei Black Sabbath non è semplicemente possibile. Se proprio (ma proprio) bisogna citare tre album potremmo scegliere Rust In Peace dei Megadeth, Somewhere In Time degli Iron Maiden e a pari merito Paranoid e Heaven And Hell dei Black Sabbath (ci abbiamo provato ma 3 sono pochi …).

3)Come è nato invece il nome della band?

Eh, diciamo che ha richiesto un po’ di brainstorming. L’intenzione originaria era quella di prendere il nome dal titolo di una canzone di un altro gruppo, come fecero i Sepultura con Dancing On Your Grave e gli Overkill per l’omonimo pezzo, entrambi dei Motörhead. Purtroppo non ci è venuto in mente qualcosa che si potesse adattare all’entità del gruppo, quindi abbiamo spaziato anche sulla letteratura, e dato che alcuni di noi sono fan sia della fantascienza, sia della saga di Dan Simmons, il nome HyperioN è risultato essere quello che ci descrive meglio.

4)Di cosa parlate nelle vostre canzoni. Chi si occupa del songwriting nella vostra band?

Tutti i testi e gran parte delle musiche vengono fuori dalle idee di Dave; anche Luke ha contribuito in maniera determinante con le musiche di Forbidden Pages. Le liriche sono soprattutto escapiste, storie fantastiche e immaginarie che spaziano dall’horror, alla fantascienza, ma anche attinenti al mondo reale come combattimenti o guerra. Per quanto riguarda gli argomenti non ci poniamo particolari limiti o intenzioni di esplorare una particolare tematica.

5)Quali sono le peculiarità della vostra musica che possono incuriosire un vostro potenziale nuovo ascoltatore?

Ciò che cerchiamo di fare è un Heavy Metal che possa essere diretto e immediato, niente di complicato o cervellotico. Riff energici e assoli a go-go. Vogliamo proporre il più classico dell’intento Heavy Metal: 45 minuti di headbanging puro, ciò che serve per poter affrontare la merda che la vita ci propina ogni giorno.

6)Come nasce un vostro pezzo? Parlateci del processo creativo alla base…

Difficilmente creiamo nuovi pezzi in sala prove, l’idea di un brano nasce prima singolarmente (Dangerous Days è stato composto principalmente dalle idee di Dave e Luke). Una volta concepita la canzone ce la giriamo tra di noi su internet, in modo da poter arrivare in sala prove con un’idea di come deve essere il pezzo. Da qui in poi è tutto un lavoro di aggiustamento del brano sia singolarmente a casa che assieme in sala prove. Alcuni pezzi hanno avuto una lavorazione più lunga rispetto ad altri, ma man mano che andiamo avanti ci affiniamo sempre più lungo tutto il processo di songwriting.

7)Che cosa avete in progetto per il futuro? Avete particolari ambizioni come band? Dove vi vedete tra 5 anni?

Mah, considerato quello che ora è il mercato musicale non ci facciamo troppe illusioni. Negli anni ’80 (e forse in parte nei ’90) si poteva veramente sfondare, anche se in Italia il genere Metal non è mai stato mainstream. Quello che facciamo è passione pura, come tantissime altre band underground presenti sul territorio. Potendo sognare ad occhi aperti sarebbe bello poter suonare in situazioni importanti come festival, assieme ai grandi nomi del genere, sia in Italia che all’estero. Tra cinque anni pensiamo che gli HyperioN saranno una band con un sacco di esperienza in più e sicuramente con anche due o tre album alle spalle. Se giocheremo bene le nostre carte ci saremo anche fatti una reputazione di tutto rispetto nel panorama delle band underground, e questo non è certo poco.

8)Su quali palchi sognate suonare? Con chi?

Beh, se proprio vogliamo sognare in grande, sarebbe incredibile poter suonare in festival del calibro dell’Ozzfest o del Bang Your Head o di Wacken. Se dovessimo scegliere una band con cui dividere il palco, uno a caso dei nostri idoli va benissimo! Iron, Judas, Megadeth, Anthrax, Metallica, Ozzy, se leggete queste righe non esitate a chiamarci!

9)Avete dei rimpianti riguardo scelte fatte in passato?

Mah, riguardo a questo gruppo non diremmo. Forse avremmo potuto trovarci prima e iniziare a suonare come HyperioN un po’ prima!

10)Perché il pubblico dovrebbe ascoltare la vostra band e non altre?

Mah, non vedo perché un fruitore di musica dovrebbe ascoltare solo una band. Noi stessi (forse eccetto Dave… ehehehe) non potremmo mai ascoltare una sola band. Detto questo, quello che si può percepire è che il metal è sempre più soggetto a mix ed influenze che fa risultare il prodotto finale quasi non più metal. Quello che succede quando ascolti gli HyperioN è un tuffo in tutto quello che ha contribuito a definire il genere heavy metal quello che è: tanta melodia, riff, tanto incazzo e voglia di spaccare di brutto!

11)Come è la scena metal bolognese?

Ci sono ottime band nell’underground di Bologna, tanti gruppi validi con alle spalle anni di esperienza. Purtroppo lo spazio che tutte le band (noi compresi) hanno a disposizione per poter suonare sono sempre meno. Il fatto è che il metal (e non solo) fa sempre più parte di un mondo in cui solo gli appassionati tengono in vita la scena. Mai come ora si può dire che il metal sia “old school”. Gli album, il supporto fisico (vinile o cd), sono tutti concetti ormai superati. Quando eravamo adolescenti mi ricordo l’acquolina in bocca per il nuovo album degli Helloween o dei Megadeth o dei Testament. E come noi tanti altri. Ora invece la gente (e gli adolescenti, che sono sempre una grande fetta dei fruitori musicali) non è più abituata ad ascoltare gli album o la musica, basta qualche canzonetta stagionale mainstream e sono tutti contenti. Tutto questo però si ripercuote su chi invece vuol fare musica con passione, e non su chi vorrebbe campare di “musica” andando ad un talent del cazzo. E sono convinto che anche in altre città italiane ci siano scene piene di gruppi validi come succede a Bologna, il problema maggiore sono gli spazi, che sono sempre meno, perché c’è sempre meno gente che va ai concerti a supportare le band locali. Anche i club hanno delle spese ed è giusto che ci guadagnino anche loro, ma senza lucrare sulle band che si esibiscono, cosa che ormai succede fin troppo spesso…

12)Per finire, diteci dove possiamo trovare le vostre info e la vostra musica….

Alla nostra pagina fb potrete trovare tutte le informazioni che vorrete, in caso contrario non esitate a scriverci: https://www.facebook.com/hyperionbandheavy/. Mentre alla pagina di Bandcamp della nostra etichetta Fighter Records https://fighter-records.bandcamp.com/, potete trovare la versione digitale dell’album che uscirà su CD il 22 novembre! STAY METAL!