Giovanni Dal Monte / LA JOVENC : esce oggi “Mater”

Giovanni Dal Monte aka La Jovenc è un poliedrico musicista, compositore e video artista attivo dalla fine degli anni ’80, indubbiamente tra i più apprezzati e stimati della nostra avanguardia anche in virtù di un network di importanti collaborazioni internazionali. Dagli anni ’90 ha inizio la sua produzione solista, tra colonne sonore per cinema e televisione, oltre a rifacimenti musicali di vecchi classici del cinema muto.

Mater” è il nuovo disco in uscita oggi 20 ottobre, disponibile sulle principali piattaforme digitali come iTunes e Amazon.

Il lavoro consiste nella trascrizione di partiture midi di musica rinascimentale (Da Palestrina, De Pres, Ockeghem, Taverner, Encina, Lemlin etc) attraverso un processo che, se fosse pittura, sarebbe serigrafico, alla Warhol. Dopo aver lavorato con campioni di musica classica in precedenti lavori, qui sono le macchine a “riscrivere” le partiture in tempo reale. Infatti la riproduzione è affidata solamente ai sintetizzatori.

Assegnando le partiture ai synths loro riscrivono in maniera insolita ed efficace le armonie rinascimentali in qualcosa di nuovo, e intercambiabile all’infinito. Ed una estetica nuova è espressa dalle antiche partiture. Il lavoro consiste soprattutto in una organizzazione teorica e pratica delle tracce.

L’artista è intervenuto suonando gli strumenti ma ha cercato anche di lasciare alle macchine il compito di produrre il risultato, mettendosi nella posizione di osservatore / ascoltatore (per quanto possibile). Poi ha aggiustato, ritoccato ciò che il “retino serigrafico” (la partitura) prevedeva. Inoltre il processo è ripetibile in infinite forme diverse, proprio come succede per la stampa, e l’intenzione è quella che chi volesse chiedere le partiture le possa poi trasformare a sua volta secondo le sue preferenze. L’unico brano che non segue questa logica è “Heaven’s grace“, registrata anni fa, unico brano cantato per giunta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.