Crea sito

Sid – “PAURE” – Il nuovo singolo

PAURE” è il nuovo singolo di Sid disponibile da oggi 24 marzo su Spotify e tutte le piattaforme streaming per Totally Imported by Artist First.

Sid, all’anagrafe Francesco Zamparelli, nasce a Ravenna nel 1998. Avvicinatosi al rap e alla cultura hip hop, nel 2016 pubblica il suo primo disco “Distopia” e comincia ad esibirsi in giro per l’Italia in apertura ad artisti del calibro di MahmoodMondo MarcioCoez e Bassi Maestro. Nel 2018 arriva alle semifinali nazionali di Sanremo Giovani con alcuni brani inediti estratti dal nuovo album “Nancy”, uscito il 29 marzo 2019 per Totally Imported.

Nel 2019 vince la finale di Freschissimo, il contest di Tutto Molto Bello dedicato ai giovani talenti dell’Emilia Romagna e contemporaneamente partecipa a BMA (Bologna Musica d’Autore) aggiudicandosi la partecipazione al festival e alla finale al Teatro Duse di Bologna. Gli ultimi singoli usciti, “FUMO E STRESS”“VENTOLIN” e “BRENSO” (feat. Missey), hanno da subito messo in luce l’impronta stilistica del giovane rapper e la direzione del nuovo lavoro in studio.

Link Spotify: https://open.spotify.com/album/3akgbIW3ETYQJdaZGAKi5H

“PAURE” è il singolo che anticipa il nuovo EP di Sid, in uscita quest’anno per Totally Imported. Attraverso sonorità inconfondibili, Sid oscilla fra rap e un cantato più aperto dalle tinte soul, mostrando una certa ossessione verso persone e luoghi la cui familiarità risulta tormentata. Le paure rappresentano a tutti gli effetti il filo conduttore di questo nuovo progetto, in bilico fra il continuo attaccamento rispetto a questioni personali irrisolte e la voglia di evadere una volta per tutte.

“La paura è una, nessuna e centomila al tempo stesso, è una maschera che indossiamo a seconda delle occasioni. La mia scrittura deriva anche da questo, ogni storia che racconto bella o spaventosa che sia, porta con se un mix di sensazioni tra cui la paura, è inevitabile.”

Il brano è stato scritto da Sid e prodotto da Francesco Tenti e Danny Zannoni. Il mix e il master sono a cura di Ivano Giovedì presso il Duna Studio.

Phot credit: Filippo Ianiero