Crea sito

LILI: fuori il nuovo singolo “Parco giochi”

lili è il nuovo progetto elettronico in italiano nato dalle menti delle produttrici e polistrumentiste Lisa Masia e Marina Cristofalo – già note a livello internazionale come Lilies on Mars, enfant prodige lanciate da Franco Battiato. Oggi 19 novembre le lili tornano sulle scene con il nuovo singolo “Parco Giochi”, pronto a partire sulla rampa di lancio grazie a Garrincha Dischi.

Dopo l’ottimo esordio con il brano “Ritornare”, pubblicato nell’ultimo mixtape di Garrincha, “Parco Giochi” è una perfetta sintesi tra sonorità dance travolgenti e l’eleganza onirica del dream pop, definendo ulteriormente le coordinate del pianeta lili.

Registrato tra lo studio delle lili a Sant’Antioco (in Sardegna) e il Donkey Studio di Medicina (Bologna), “Parco Giochi“ è il secondo tassello del nuovo percorso di metamorfosi del duo sardo: «il non luogo interiore dal quale si vuole scappare o rifugiarsi a seconda del momento. È dove il tempo non esiste. Dove si cambia con semplicità e le cose sono più semplici di ciò che sembrano». 

Link Spotify: https://open.spotify.com/album/5AuAytERO0nb67q1Ov7kB1

BIOGRAFIA:

lili è la creatura che nasce dalle menti di Lisa Masia e Marina Cristofalo. Produttrici e musiciste polistrumentiste, già note come le Lilies on Mars – scoperte da Franco Battiato, con cui collaborano dal 2007 al 2012 – si formano in Inghilterra.

lili è la sintesi di beat e melodie create da synth, chitarre e modulazioni mescolati a sonorità dream pop, con le voci di Lisa e Marina che sperimentano per la prima volta un progetto interamente in lingua italiana.

Tra le influenze più importanti, i Broadcast, nell’uso di drum machine e suoni fuori dall’ordinario, Delia Derbyshire, pioniera della musica elettronica degli anni 60’ e tra tantissimi altri Radiohead, Moderat, Caribou, St Vincent, Grimes.

Il primo inedito “Ritornare”, simbolo di questa nuova avventura, esce il 24 aprile per Garrincha Dischi e compreso in “Garrincha Libera Tutti”, l’ottavo mixtape della label bolognese.

Fotografie di Stefania Zanetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.