LAUREL: due date autunnali per la giovane producer britannica

Tra i 13 Artists to Watch in 2017 per Vogue, prima New Artist of the Week da quando Apple Music ha lanciato la speciale chart, inserita da Radio X nella sua Top 20 Artists of 2017: RADAR CONCERTI presenta LAUREL, la prossima next big thing dell’alt pop d’oltremanica. La giovane producer arriverà in Italia con due date, il 24 ottobre al Locomotiv di Bologna e il 25 ottobre all’Ohibò di Milano, per presentare l’attesissimo debut album DOGVIOLET, in uscita a fine agosto per Counter Records.

Classe 1994, LAUREL scrive, registra, produce, incrociando i destini dell’alt pop britannico con quelli della self-made culture che sta dominando lo scenario internazionale dell’indie. Tutto inizia da un demo caricato sul web nel 2013. Dalla sua camera/studio di Londra le sue produzioni intraprendono dei viaggi virtuali che giungono a un pubblico sempre più grande. L’anno successivo è quello dei primi due EP, To The Hills e Holy Water. Ogni sua pubblicazione attira l’interesse della critica per maturità nel songwriting e melodie dal gusto raffinato, il tutto rigorosamente in un’ottica DIY. Il terzo EP Park, uscito a fine 2016, porta la giovane britannica in giro per l’Europa durante tutto l’anno successivo, suonando per brand importanti come Burberry e format internazionali come le House Of Vans Sessions e le Spotify Sessions.

Il 9 maggio 2018 Laurel pubblica Lovesick, il primo assaggio dell’attesissimo debut album. In poche settimane raggiunge quasi un milione di streams tra le varie piattaforme di streaming. Altri due brani, usciti nei giorni scorsi, anticipano il disco: Crave e Same Mistakes.

Di quella piccola camera da letto di Londra, la musica di Laurel conserva l’intimità e la semplicità, in perfetta sintonia con sonorità di respiro internazionale, indie touch e testi che raccontano la precarietà delle relazioni sentimentali e le difficoltà dei rapporti umani. Al Locomotiv di Bologna (24 ottobre) e all’Ohibò di Milano (25 ottobre) il pubblico italiano conoscerà un’artista destinata a far parlare di sé a lungo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*