“Escapismo primaverile”, il nuovo promettente lavoro di Lennard Rubra

Cinque brani sulla scia di un Lo-Fi pop d’oltreoceano cantato in italiano: così si presenta al pubblico ​ il giovanissimo​Lennard Rubra. Dopo il successo con la sua band, i Pulsatilla, usciti con l’album “Anemone” a gennaio 2018 (Floppy Dischi), Lennard Rubra è pronto ad affrontare questa nuova avventura solistica con il nuovo EP pubblicato il 26 maggio dal titolo “Escapismo primaverile”.

Classe ’97. Nato e cresciuto a Riccione, ma non ama molto il mare, e forse neanche sé stesso. Però la musica sì e da sempre. A 15 anni, dopo aver scoperto grazie alla sorella gli Smiths, tenta di imitare con la chitarra Johnny Marr nella propria camera da letto. Quest’ultima nel 2018 diventerà lo “studio” dove registrerà e mixerà i propri brani che andranno a formare due EP usciti il maggio dello stesso anno (Pleonasmi ed Escapismo Primaverile).

Concepito e registrato nel giro di una settimana, non parla di nulla esplicitamente e non c’è nessun significato nascosto sotto, – Così Lennard Rubra racconta il nuovo EP – sono solo pensieri, suoni, rumori e cambi di personalità continui. Un estraniamento dalla realtà che però profuma di fiori: un escapismo primaverile.

Tracklist:
1-  Urano
2-  Saudade
3-  Telemachia
4-  La stagione
5-  Pina Bausch

Contatti

Facebookhttps://www.facebook.com/lennardrubra/
Bandcamp: https://lennardrubra.bandcamp.com/album/escapismo-primaverile-ep

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.