Electro Malicious – è uscito il singolo d’esordio “Hollywood Trap”

Singolo tratto dal primo lavoro intitolato: “First Demo” (cd singolo contenente 2 tracce). La canzone “Hollywood Trap” è una composizione liberamente ispirata alla figura del celebre astrofisico Edwin Hubble (Marshfield 20 nov 1889 / San Marino 28 sett 1953). Scienziato visionario che cambiò lo studio e l’approccio all’astrofica, scopritore della “Legge di spostamento verso il rosso/Distanza”, in seguito denominata Legge di Hubble, non vinse mai il Nobel.

Si vocifera che la sua vita dissoluta, la sua inclinazione a fare uso di alcolici e la tendenza ad accompagnarsi con allegre signorine dell’ambiente dello spettacolo (per lunghi tratti della sua vita visse ad Hollywood, California), fossero invise alla Reale Commissione di Assegnazione dell’ambito premio. In generale il puritanesimo e l’ipocrisia della Comunità Scientifica Internazionale (come fu per un altro luminare delle discipline scientifiche: Nikola Tesla) pare penalizzò moltissimo il genio di Hubble che andò incontro nella vita a non poche frustrazioni.

Ci rimane però di lui il suo infaticabile lavoro di ricerca che portò ad uno sviluppo velocissimo delle scienze astronomiche tanto che non vi fu nessun dubbio quando si trattò di dedicare il nome del primo Osservatorio Astronomico Spaziale (la vetta più alta della tecnologia terrestre) proprio al “nostro” Edwin.

Il satellite Hubble vaga oggi per lo spazio profondo. Il suo occhio osserva per noi lo spettacolo più grande: l’Universo.

Gli Electro Malicious lo immaginano finalmente felice, con un bicchiere di Martini a godersi lo spettacolo. La canzone “Hollywood Trap” nasce proprio con l’idea di omaggiare la sua figura. Le trappole della vita alle volte sanno essere dolci, altre molto amare. Rimane che Hollywood rimane un gran posto dove vivere!

Recensione del singolo:

Quanto manca in italia una band electro con tutti gli attributi, una band electro che faccia sentire il “peso specifico” di ogni strumento come pure della vocalità. A chi ci riferiamo? Agli Electro Malicious che con “Hollywood trap” ci hanno letteralmente folgorato. Il pezzo inizia con delle spirali electro che sono come dei tunnel spaziali in cui dobbiamo solo perderci…Poi c’è un basso prorompente e poi la lead vocalist che ci inchioda al muro con altri tappeti sonori tanto evocativi.

Ho pensato a diverse band ascoltandoli: Delta V, Portishead e Ustmamò. Il sound è incredibilmente provocante e tosto allo stesso tempo. Un sound che ti abbraccia e ti stordisce dato che c’è anche qualche tratto psych. Si proprio electro psych a me sembrano gli Electro Malicious con il loro “Hollywood trap” che sembra sfociare anche nell’ambient o nel post rock, scegliete voi….

I vocalizzi di Emay sono come fiori di loto per noi ascoltatori, i tappeti sonori estasi mistiche per le nostre orecchie…Non bisogna fare altro che “drogarsi” con Electro Malicious, una droga legale che trovate su youtube in ogni momento, una droga per i vostri sensi assuefatti alla monotonia grigia di ogni giorno….ascoltateli e riprendete i colori voi grigie e losche figure….

Credits:
“Hollywood Trap” (testo e musica di Massimiliano Amoroso)

Il video è stato ideato da Massimiliano Amoroso ed è stato diretto e montato da Alex Vecchietti. Il brano è stato registrato e prodotto da Alex Vecchietti e mixato da Alex Vecchietti e Massimiliano Amoroso.

Biografia:

Il gruppo nasce nell’agosto del 2019 per impulso di Massimiliano Amoroso, bassista elettrico cresciuto alla corte dei più grandi produttori italiani (Franco Patimo, David Lenci, Rob Ellis, Matteo Cifelli, Alessandro Sgreccia, Paolo Mauri, Daniele Grasso) e che nel tempo ha proposto, in veste di fondatore e songwriter, bands alternative-rock quali Betty Ford Center (oggi Betty Poison), Milk White, Bye Bye Japan ed altri. Con queste formazioni ha vinto una quindicina di premi nazionali, tra i quali Heineken Jammin’ Festival e Red Bull Tourbus ed innumerevoli piazzamenti di prestigio. Le stesse formazioni vantano aperture ai maggiori artisti internazionali (Jamiroquai, Yann Tiersen, Glavegas, etc) ed a moltissimi artisti della scena nazionale (Elio e le storie tese, Linea 77, Tre allegri ragazzi morti, 24 Grana, Mojomathics, Super Elastic Bubble Plastic, Piotta, Frankie HI NRG, 99 Posse, etc). Con le sue band si esibisce in numerosi festival (Neapolis, Home Festival, etc) ed in passato si esibisce con regolarità anche all’estero (Francia, Olanda, Belgio, Germania, etc). La sua musica è stata recensita dai principali magazine nazionali (Rolling Stone, Rumore, Raro, Rockerilla, Repubblica, etc).

La volontà di formare una band “electro” viene condivisa con Alex Vecchietti, produttore musicale, chitarrista e dj, che con le sue formazioni (Reflection e the Shazsta) ha seguito un percorso piuttosto simile, ma camminando sui sentieri del New Metal. Come Max, lo stesso Alex ha innumerevoli registrazioni e concerti alle spalle, aperture di pregio ed esperienze lavorative importanti (Ac/Dc, Lacuna Coil, etc). Attualmente gestisce l’etichetta Retro Reverb Records.

Completa la formazione la cantante professionista Emay (al secolo Maria Antonietta Innusa). Interprete che da oltre un decennio si esibisce in tournèe sulle navi da crociera con varie formazioni blues, funk, soul e jazz. Ha all’attivo diversi tour ed esibizioni all’estero. Il 14 Novembre 2019 è stato presentato in anteprima nazionale per I.Y.E. (magazine di musica e cultura D.I.Y.) il video del singolo d’esordio intitolato: “Hollywood Party”.

In vista della realizzazione del primo album, sono attualmente in cerca di un primo contratto, possibilmente con un’etichetta straniera.

Line up:

Emay (Maria Antonietta Innusa) – voce

Massimiliano Amoroso – basso elettrico, composizione

Alex Vecchietti – chitarra, programmazione, produzione

Genere:

Elettronica/ElectroClash/SynthWave/Alternative

Web links e contatti:

Facebook: https://www.facebook.com/Electro-Malicious-102901344451613/

Youtube: https://www.youtube.com/channel/UCq3oWfCFOQ4A-DX7SIvkeoA

Info Live&Booking: [email protected]

E.M. live Management: +39.328.4433817

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.