DOUBLE CRUSH SYNDROME – pubblicano il nuovo singolo “Die berühmten drei Worte”

Dopo che i DOUBLE CRUSH SYNDROME hanno suscitato grande scalpore tra i media durante il ZDF Fernsehgarten il 23 giugno 2019, il team editoriale li ha immediatamente invitati allo show ufficiale. Ieri, dopo un amorevole annuncio della presentatrice Andrea “Kiwi” Kieewel che si è concluso con le parole “Credo, che questo sia l’inizio di una grande amicizia”, ​​la band ha dato il via alla propria professione d’amore verso la schlager music tedesca e le stelle della propria infanzia.

Oggi, i DOUBLE CRUSH SYNDROME presentano il nuovo singolo e video di ‘Die Berühmten Drei Worte’ tratto dal nuovo album “Death To Pop”, che uscirà il 25 Ottobre 2019 su Arising Empire!

Guarda il video di ‘Die Berühmten Drei Worte’ qui: https://youtu.be/YUr7EGjw0g8
Salva in anteprima “Death To Pop” sulle tue piattaforme digitali: http://nblast.de/DoubleCrushSyndromePre

Andy Brings: “Abbiamo capito all’istante che dovevamo fare qualcosa di speciale per il ZDF Fernsehgarten mentre ottenevamo la conferma ufficiale per suonare allo show. Con la cover di “Die Berühmten Drei Worte” di Andy Borgs, ci inchiniamo al ZDF, a un momento meraviglioso, alla nostra giovinezza e alle canzoni che tutti conoscono e cantano insieme – sia da sobri che da ubriachi. Amiamo ciò che facciamo e facciamo ciò che amiamo – non c’è altra opzione. Prima regola: NESSUNA REGOLA!”

DOUBLE CRUSH SYNDROME “Death To Pop Tour 2020”
Presentato da:
MusixPowermetal.de, The Mellow Music, Twilight, Rock Hard Magazin

15.01.20  GB   London – Thousand Island
17.01.20  DE   Cologne – Helios 37
18.01.20  DE   Bochum – Rotunde
19.01.20  DE   Frankfurt – Elfer Music Club
21.01.20  DE   Munich – Backstage
22.01.20  AU   Vienna – Chelsea
23.01.20  CZE   Prague – Klub 007 Strahov
24.01.20  DE   Leipzig – Bandhaus
25.01.20  DE   Berlin – Maze
26.01.20  DE   Hamburg – Indra

Biglietti: http://bit.ly/2H5BhGV

Acquista o ascolta in streaming “Flash & Blood”-EP qui: https://doublecrushsyndrome.lnk.to/FlashAndBlood
Altro sull’EP:
‘I Don’t Like You’https://youtu.be/-A9g3F_MAOg
‘Rebel Yell’https://youtu.be/Qc-HF7f2RDw

DOUBLE CRUSH SYNDROME – Il Ritorno del Rock n´ Roll!

Quando un talento underground viene messo sotto contratto da un pezzo grosso, ci si stupisce e vengono poste alcune domande.

Quindi, Andy Brings, perché stai portando la band, che proclama la propria indipendenza come un mantra, e ha guadagnato la sua reputazione nella scena DYI battendo bandiera pirata, tra le navi di lusso dell’Arising Empire?  „Perché la giusta band ha trovato la giusta compagnia, è il perfetto ritrovo di maniaci del Rock n’ Roll. Ci sembra perfetto! Non dobbiamo fare compromessi. Al contrario, ci vogliono diversi dal resto e fedeli a noi stessi!”

E diverso è ciò che sono stati i DOUBLE CRUSH SYNDROME, quando sono emersi nel 2013, con il frontman e chitarrista Andy Brings (ex-SODOM, ex- THE TRACEELORDS). Senza un’etichetta o altro tipo di promozione, ma armati di un cd autoprodotto in una custodia di cartone, hanno iniziato a conquistare i palchi in Germania e fuori, dando inizio a una vera e propria furia Rock n’ Roll. „Usciamo con determinazione per dare alla gente il migliore concerto rock possibile! Li forziamo letteralmente a divertirsi!”  L’energia della band si è diffusa come un incendio, e ha portato i DCS a spendere i seguenti tre anni on the road di supporto a band quali Sebastian Bach (SKID ROW), HARDCORE SUPERSTAR, DORO, J.B.O., OHRENFEINDT, W.A.S.P., LOUDNESS.

Ora, cosa possiamo aspettarci dall’album di debutto ufficiale? „Ci posizioniamo nella tradizione di gruppi come i Kiss, Ramones, Skid Row, Motörhead, Mötley Crüe, senza neanche provare a suonare come loro.”

“E’ la nostra versione del Rock n´ Roll, naturalmente con una grande influenza punk nella parte strumentale, forti ritornelli con innegabili elementi pop, e il potere di distruggere una piccola città. Una piccola città per ogni canzone! dice Brings, senza neanche un minimo accenno di sorriso. La band manca un po’ di senso dell’umorismo?  „Per niente, i DCS sono molto ironici, e c’è un certo grado di anarchia che si esprime sul palco. Ma non siamo una band divertente, prendiamo quello che facciamo molto seriamente! Tuttavia, tutti dovrebbero divertirsi, sul palco e nel pubblico!”  

Lo spettro di canzoni va da potenti bombe come gli inni della band ´Die For Rock N´Roll´ e ´Gimme Everything´ a palle da demolizione più sofisticate come ´Can´t You Be Like Everyone Else´ e ´Revolution´ e il tune più “dispendioso”  ´Ón Top Of Mount Whateverest´. Dispendioso? Andy Brings: „´On Top…´ spicca grazie all’arrangiamento più elaborato, con qualche effetto di sintetizzatore qua e là, che fa brillare tutto un po’ di più. Siamo molto orgogliosi di quella canzone!” dice, colui che ha anche prodotto e mixato il disco.

E i testi? I DCS hanno qualcosa da dire? „Siamo decisamente contrari! A volte dimentichiamo a cosa andiamo contro in particolare, ma con una certa rabbia punk dentro di te non importa! Basta non farsi mettere i piedi in testa, da nessuno! Ma non c’è sovrastruttura politica o ideologica in quello che facciamo! La nostra interpretazione di Punkrock non indossa il marchio politicamente corretto dello streetwear e urla slogan pseudo-intellettuali nell’atmosfera. Ci vestiamo e vogliamo intrattenere! Alcune canzoni celebrano l’amore, altre lo condannano. Ciò che tutte le canzoni hanno in comune è la speranza infinita e la volontà di vivere secondo i propri termini, di amare, ridere e piangere, con la ferma convinzione che tutto andrà bene. Siate forti! Siate felici!”

E’ tutto pronto, Mr. Brings?

„L’entusiasmo del nostro nuovo partner Nuclear Blast/Arising Empire è un bel calcio nel sedere di cui in realtà non avevamo bisogno ma sicuramente è bello sentire il supporto. Il nostro interruttore ha solo la posizione „Massima Velocità“ o „Off“, non c’è nulla nel mezzo. Non abbiamo paura di niente e di nessuno! Moriamo per il Rock n´ Roll!“

I DOUBLE CRUSH SYNDROME sono:
Andy Brings | voce, chitarra
Slick Prolidol | basso, voce
Jason-Steve Mageney | batteria


Maggiori info:
www.facebook.com/doublecrushsyndrome
www.doublecrushsyndrome.de

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.