>>Burning Fierce – Breathe in and out

Navigando navigando nella rete si trovano tante cose interessanti. Oggi abbiamo trovato questa band ambient/pop rock dal nome Burning Fierce. La band è formata da Alessandra Doria(voce), Gianni Luchetti(basso), Paola Dalla Vecchia(voce), Marco Pignotti(chitarra acustica), Marco Sarnari(chitarra elettrica) e Archelao Macrillò(batteria). System failure ha ascoltato il loro nuovo album uscito da poco dal nome Breathe in and out. Queste che seguono sono le nostre impressioni a riguardo.

L’album comincia con Burning, pezzo ambient strumentale che fa pensare, a tratti, ai Pink floyd. Poi c’è Breathe in dove abbiamo l’ingresso in scena del cantato di Alessandra Doria, cantato forte e vibrante che accompagna un sound pop rock lucente e smagliante oltre che tanto raffinato ed elegante.

Poi abbiamo le due versioni di Falling. Quella “ambient” ci porta in una dimensione aliena opportuna per far viaggiare la nostra mente, la nostra fantasia. Questa canzone trasmette tanta speranza e tanta luce. Nell’altra versione di Falling Alessandra Doria raggiunge altezze considerevoli con la sua voce magnetica che catalizza tanta attenzione su di sé.

Con My trip continua il viaggio nello splendido mondo sonoro di Burning Fierce. My trip porta alle nostre orecchie sonorità synthpop oltre ad altre sonorità che fanno di nuovo pensare ai Pink Floyd. Questa canzone trasmette anche impressioni malinconiche.

Dustless ci offre atmosfere nebbiose, soffuse con le quali possiamo perderci ed inebriarci in un esperienza alquanto gratificante. Anche qui il synthpop si fa sentire abbastanza. Lost my soul ci presenta voci robotiche accompagnate da sonorità a metà fra pop rock ed alternative rock. Per finire, For a moment ci presenta il cantato in duetto di Alessandra Doria con Paola Dalla Vecchia, cosa che succede, in parte, anche nella canzone precedente. Verso la fine di For a moment abbiamo un climax sonoro impressionante, stupefacente, che ti toglie davvero il respiro.

Tirando le somme, Breathe in and out è un album alquanto interessante, un album profondo, intenso, magnifico. E ci sarebbero ancora tanti aggettivi ma ci fermiamo qui…Breathe in and out ci ha colpito subito: è stato un lampo nel cielo scuro della nostra monotonia quotidiana che ci ha abbagliato e stordito. Come non rimanere stupiti di fronte al talento che mostrano i Burning Fierce! Allora vi invitiamo ad ascoltare questo album stupendo su Spotify come abbiamo fatto noi sicuri del fatto che attirerà la vostra attenzione e non poco…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.