Crea sito

>>Bosna Danì ci parla della sua carriera musicale e del suo “Inner Shape”

1)Benvenuto su System failure. Puoi parlarci del tuo percorso artistico fino a qui?

Grazie del benvenuto. Ho suonato sempre la chitarra in vari gruppi dall’età di 14, ho studiato chitarra elettrica blues alla Lizard e ho continuato i miei studi approfondendo la tecnica Finger Style sull’acustica, il mio maestro è Davide Mastrangelo che mi ha sempre spronato a scrivere cose mie e a sviluppare la creatività sulla chitarra e per questo approfitto l’occasione per ringraziarlo che forse senza di lui non so se questo disco sarebbe nato. Dopo avere creato un po’ di brani e costruito così un piccolo repertorio ho iniziato a suonare in vari pub e locali per lo più in acustico, ho sempre cercato di stare molto attento all’interpretazione dei miei brani. Spinto dalla creatività ho poi inserito nel repertorio brani completamente elettronici, ho sempre ascoltato molto i Depeche Mode, i Nine Inch Nails e Kraftwerk forse loro in qualche modo mi hanno fatto apprezzare un certo tipo di elettronica. Quindi ho continuato a suonare in giro portando live anche quei brani più elettronici grazie all’utilizzo di Ableton. Poi in una serata ho incontrato Francesco Scatizzi di Toys For Kids Records e da li è partito tutto.

2)Quali sono le tue influenze musicali?

Ascolto dal Blues al rock fino ad arrivare all’elettronica, non amo un genere in particolare. Sono appassionato dei vecchi Bluesman come Robert Johnson e Son House molto spesso non mi dispiace cimentarmi con l’acustica suonando qualche vecchio Blues. Amo l’elettronica di James Blake dei Depeche Mode e di sicuro gli Alt-j in questo percorso mi ha influenzato molto mi ha sempre colpito lo stile di Io Sono Un Cane. Di musica ne ho ascoltata sempre tantissima dei più disparati generi.

3)Riguardo il tuo nuovo album in uscita, Inner Shape, abbiamo letto che “E’ un album, quello di Bosna Danì, introspettivo e molto riflessivo”. Puoi commentare?

Ho cercato di esprime me stesso in questo album senza filtri quello che si sente sono io.

4)Alcune sonorità di questo album sono proprio sci-fi. Ti hanno mai proposto di scrivere una colonna sonora? Magari per un cortometraggio o lungometraggio di fantascienza?

Per adesso non è ancora successo anche se ho avuto un esperienza di una piccola colonna sonora per una pubblicità. Una delle cose che mi piacerebbe fare è quella di scrivere musica per un videogioco.

5)Quale è la traccia che preferisci di questo album?

Le canzoni dell’album mi rappresentano molto tutte faccio fatica a preferirne una forse però se devo proprio scegliere ti direi “Blue Gravity”

6)Con chi sogni di suonare un giorno? In quale festival?

Sogno di suonare insieme a James Blake un giorno magari nello stesso palco di un Festival. Sognando non mi dispiacerebbe appunto suonare all’Open’er Festival o allo Sziget.

7)Quale è la tua massima aspirazione?

Non so quale è la mia massima spirazione per adesso porterò avanti il meglio che posso questo progetto poi vedremo.

8)Perché il pubblico dovrebbe ascoltare proprio Bosna Danì?

Dovrebbe ascoltarmi perché penso di avere messo tanto di me in questo disco di sicuro si emozionerebbe ascoltandomi.

9)Per finire, la parola a te…

Coltivate i vostri sogni e portateli avanti con costanza alla fine i risultati arriveranno..