>>WYNS – Life happens

Life happens, questo è il titolo del nuovo album dei WYNS. Nati nel 2009, i WYNS pubblicano nel 2011 A place like this, con il quale si fanno notare anche in Europa con la partecipazione al Bilborock di Bilbao e in Italia suonando in diversi locali. Ora la band torna con questo concept album prodotto da Martino Cuman ( Non voglio che Clara), registrato da Andrea Cajelli presso La Sauna Recording Studio e pubblicato dall’etichetta romana Bassa Fedeltà. Dieci canzoni che, come suggerisce il titolo, parlano di cose che accadono, a volte senza un ragionevole motivo, nella vita quotidiana. System failure ha ascoltato Life happens e quelle che seguono sono le nostre impressioni a riguardo.

Il sound dei WYNS si buon ben collocare nel filone dell’alternative rock, un alternative rock di alquanto britannico come quello di band come Kasabian, Muse, Kaiser Chiefs ed Arctic Monkeys. Per esempio, in Lazarus, migliore canzone del disco in questione a nostro giudizio, l’impronta Muse è abbastanza evidente in alcune sonorità. Non solo. La mente va anche a Kasabian ascoltando questa canzone.

L’alternative rock in stile WYNS è contemporaneo, è cool, è alquanto catchy con le sue melodie oltremodo accattivanti. Spesso troviamo sonorità alquanto delicate in questo disco ed effusioni sonore stupendamente ammiccanti e nel dire queste parole stiamo ascoltando la terza traccia dell’album ossia Paris. A tratti, il sound di WYNS sembra sfociare anche nel pop e addirittura nel dreampop con alcune suggestioni sonore che portano il pensiero in un mondo fantastico. Infatti, il sound di WYNS spesso diventa ipnotico, psichedelico oltre che tanto raggiante e vibrante.

A proposito dell’aggettivo vibrante, forse è quello più adatto per descrivere una canzone come Johnny, un pezzo proprio palpitante. Come non citare anche l’incantevole Dead man song con i suoi giochi sonori di grande effetto e il cantato tanto appassionante. Non mancano in questo pezzo anche i colori della malinconia…Parole simili possono essere usate anche per Daily dream routine.

Quindi alternative rock che si fonde al pop e ad un rock alquanto psichedelico. Niente male questa fusione e siamo proprio contenti che “qualcuno” l’abbia proposta. Perciò, i WYNS sono ben accetti sulla nostra webzine con la loro carica di novità. Non solo per questo…I WYNS sono ben accetti su System failure per tanti motivi. Uno su tanti: sanno emozionare l’ascoltatore con sonorità che spesso sembrano carezze vellutate…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.