>>SULA VENTREBIANCO – Più niente

SULA VENTREBIANCO è una band alternative rock/rock elettronico formata da Sasio Carannante(voce/chitarra), Giuseppe Cataldo(chitarra/seconda voce/synth), Mirko Grande(basso/cori) e Aldo Canditone(batteria). Qui vi parliamo del loro nuovo album in uscita per il 10 marzo, ossia Più niente. System failure ha ascoltato questo album con attenzione e quelle che seguono sono le nostre considerazioni a riguardo.

Più niente è un album ricco di spunti interessanti. Innanzitutto ci sono tante influenze musicali: c’è grunge, c’è alternative rock, c’è rock elettronico, c’è indie rock etc. Abbiamo pensato veramente a tante band ascoltando questo disco e pensiamo che sia un ottimo prodotto musicale.

Per esempio, dall’ascolto di Merak e Diamante come non pensare ai Muse o ai Placebo. Pensiamo ai Muse anche ascoltando Metionina e Dubhe. Invece, Wormhole ci ha portato alla mente i Marlene Kuntz di Catartica. Una che non resta contiene sonorità in stile Verdena mentre Subutecs in stile Arctic Monkeys e Kasabian. Di certo il sound di questa band è alquanto british anche se rimane ancorato al panorama italiano alternative ed underground.

La cosa da mettere in risalto assolutamente è che SULA VENTREBIANCO sembra aver trovato, tra l’altro, il perfetto connubio tra rock elettronico ed alternative rock. La canzone manifesto di questo connubio oltremodo riuscito è Batticarne, la traccia migliore di questo album a nostro giudizio.

Allora non perdeteveli, sarebbe davvero un peccato! Inoltre, immaginiamo SULA VENTREBIANCO dal vivo: secondo noi sono proprio uno sballo da ascoltare con le loro sonorità frementi e nervose oltre che tanto ruggenti. Il loro rock è moderno, è entusiasmante, è brillante, è davvero elettrizzante! E dato che non vogliamo aggiungere una lista ulteriore di aggettivi, perché ce ne sarebbero ancora tanti, ci fermiamo qui…

pagina facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *