>>SERENA ABRAMI – DI IMPERFEZIONE

SERENA ABRAMI torna, dopo il fortunato debutto “Lontano da tutto”, con un nuovo disco d’inediti, DI IMPERFEZIONE, anticipato questo maggio dal video di CREDO. L’album uscirà il 9 dicembre 2016 per l’etichetta marchigiana Nufabric. Un lavoro poliedrico e dinamico, undici tracce raggruppate sotto un genere che ne racchiude tanti, può essere un’imperfezione il loro non essere etichettabili, ma proprio dietro questa parola si nasconde la capacità di contenere più direzioni, più anime musicali.

Il disco è il frutto di cinque anni passati in sala prove tra molteplici vicissitudini, insieme a tre musicisti preziosi che collaborano con Serena in ogni fase di scrittura: alle chitarre e al basso Enrico Vitali, al pianoforte, ai synth e al basso Mauro Rosati e alla batteria Marcello Piccinini, ognuno dei quali proviene da esperienze diverse nel panorama della musica indipendente.

Le canzoni sono state registrate tra il Nufabric Basament di Fermo e il Panic Botton Studio di Londra. Ale Bavo e Filo Quaglia partecipano agli arrangiamenti di sei tracce (Di imperfezione, Benedicite, Invisibile, Diva Sola, Pioggia Sul Reduce, Forse è Culturale), gli stessi ne producono due (Credo e Il Lago, quest’ultima scritta da Max Casacci e Ale Bavo). Steve Lyon cura la produzione artistica di altri due brani (1993 e Via Di Casa, che vede l’amichevole partecipazione dell’attore Paolo Briguglia). Chiudi gli occhi, invece, è stata scritta e arrangiata da Serena ed Enrico Tiberi, in arte Nrec. Il mastering è stato affidato a Pete Maher (tranne il singolo Credo a cura di Giovanni Versari).

I testi sono per la maggior parte frutto della collaborazione con lo scrittore torinese Luca Ragagnin e del maestro fermano Francesco Ferracuti, entrambi grandi appassionati di musica e dall’animo sensibile. Da segnalare le partecipazioni dell’attore Paolo Briguglia e del bassista Lucio Fasino. Durante il tour Serena è accompagnata live da: Enrico Vitali (Bankey Moon, Disorder) alla chitarra, Marcello Piccinini (Dardust, Beatrice Antonini) alla batteria e Mauro Rosati (Epo, Unorsòminore) al piano e synth.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.