Crea sito

>>Samaris – Black lights

Samaris è una band di musica elettronica proveniente dall’Islanda. La band è formata da Áslaug Rún Magnúsdóttir(clarinetto), Þórður Kári Steinþórsson(electronics) e Jófríður Ákadóttir (voce). Black lights è il loro ultimo album pubblicato recentemente. System failure l’ha ascoltato e queste sono le nostre considerazioni.

Wanted 2 say è il primo pezzo di questo album, un pezzo dal ritmo alquanto veloce e saltellante. Non mancano suoni elettronici piuttosto liquidi e il cantato è superbamente leggiadro ed evanescente.

La title-track Black lights è straordinariamente evocativa, preziosa ed elegante. In Samaris ascoltiamo influenze drum and bass, downtempo e dubstep. Infatti, il prodotto musicale offerto da questa band è alquanto sopraffine e ricercato.

Samaris

Dopo Gradient Sky, una sorta di pausa riflessiva in questo album, arriva T3mpo. Qui troviamo ambientazioni sonore che fanno pensare ad aurore sgargianti ed evanescenti. Il beat è quasi impercettibile e il cantato domina incontrastato con la sua leggerezza. Ogni tanto arrivano anche dei suoi pulsanti.

I will ci porta in un antro buio, alquanto tenebroso. Non mancano sprazzi di luce sferzante. L’elettronica è fondamentale in Samaris: contribuisce a creare paesaggi sonori di una bellezza e malinconia inafferrabili. La leggerezza è il tema dominante in questa band: la musica di Samaris arriva come una brezza marina fievole, alquanto lieve.

Samaris

R4vin ci porta in un luogo denso di mistero. Infatti, la musica di questa band islandese è densa di mistero, è una delle caratteristiche fondamentali. C’è anche tanta magia e tanto incantamento: come non innamorarsi e affascinarsi ascoltando questo trio.

3y3 mostra un’aurora sonora alquanto dark. Qui siamo nella notte profonda, guardiamo il cielo stellato e ammiriamo il vuoto dentro di noi. In deep chiude questo album oltremodo interessante con le sue pulsazioni sonore alquanto suggestive. Con Black lights si intraprende un viaggio nei recessi dell’anima. C’è, però, anche tanta luce che arriva dall’abisso…

pagina facebook