Rick Perovich Band – Joy

Rick Perovich Band ci propone sonorità hard rock nel suo album dal titolo Joy, sonorità che fanno pensare a Jon bon Jovi o comunque cose simili. Un hard rock soft dove non mancano soli di chitarra superbi e refrain pazzeschi che si stampano nella memoria dell’ascoltatore. Oltre alla magnifica “Olympia”, hit del disco e migliore pezzo di quest’ultimo a nostro giudizio, c’è la “cavalcante” “Otherside”. Proprio esaltante quest’ultima canzone.

Poi c’è la cadenzata Placebo con le sue melodie tanto catchy, melodie che rendono Rick Perovich Band un’artista tanto orecchiabile e gradevole all’ascolto. Il cantato lievemente strozzato risulta pieno di carisma e di personalità. Le chitarre spesso “dorate” suscitano tanto fremito nel nostro animo. Lose yourself è la canzone dove si esprime maggiore profondità sonora. Alcuni giri di chitarra sono proprio azzeccati.

Anche Soul salvation è una cavalcata sonora con la sua cassa battente. Qui pure ci esaltiamo tanto. Una delle perle del disco che si lascia attraversare da un afflato quasi folk. Dopo metà pezzo un assolo davvero degno di nota e un finale di gran carriera. Ultima da citare la splendida Rise again con i suoi riff irresistibili e con un cantato tanto trascinante.

Insomma Joy è un disco che brilla di luce propria con il suo hard rock fiammante, hard rock che presenta ancora tanti proseliti in terra italica come pure fuori dai nostri confini. Rick Perovich Band ha studiato a meraviglia i suoi predecessori e se avete bisogno di un po di hard rock che vi scaldi l’animo o le vostre serate rivolgetevi a lui! Troverete pane per i vostri denti! Non solo, ascoltarlo è un toccasana per gli amanti di sonorità rock che non tramonteranno mai….

Voto: 80/100

Link per l’ascolto su Spotify:

https://open.spotify.com/album/1AErzJ22PaYD6G5109VUPP

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.