Portobello: fuori “Dietorelle”, un pezzo sulla precarietà

Dopo “Un Attimo e Basta” e “Cerotti” entrati in varie playlist editoriali di Spotify, fuori “Dietorelle”, terzo singolo del collettivo Portobello che anticipa l’album d’esordio in uscita in primavera per luovo di iCompany.

“Le bollette da pagare e un lavoro che oggi c’è e domani chissà, la precarietà con cui ci si sposta nel mondo e l’unica grande via di salvezza: la promessa di esserci sempre per l’altro. Questo è Dietorelle, una via ostinatamente ottimista di affrontare un futuro incerto, un dirsi, nonostante tutto, ‘sarò qui anche quando andrai via da me’”.

Portobello nasce come progetto solista di Damiano Morlupi, e in seguito si afferma come collettivo artistico attivo sulla scena dell’indie italiano. La prima fase del progetto è segnata dall’uscita nel 2017 dell’ep “1980” che vede Damiano per la prima volta in studio come autore. La svolta arriva l’anno dopo, con l’ampliamento della formazione: Luca Laudi, reduce dall’esperienza con i Rivolta, e Alfredo De Angelis alle chitarre, Stefano Donato, ritornato in Italia dopo il periodo londinese con i The Step, al basso, Matteo Agozzino alla batteria e Eugenio Bonifazi alle tastiere. Insieme allo studio Wolly & Felix, che produce i videoclip e allo studio di registrazione Retroclash, Portobello si struttura come collettivo tutto civitavecchiese.

“Un piano B per scappare, un mare per tuffarsi, un cerotto per curarsi. Ci sono tanti modi per essere felici, buona fortuna a tutti”.

link Spotify: https://open.spotify.com/track/7efhYs4q01l8NzyKRPg7IU

CREDITS:
Scritto da Damiano Morlupi e Alfredo De Angelis
Registrato, prodotto e mixato da Alex Cozzolino e Stefano Donato all’Ac Studio
Masterizzato da Andrea Suriani @ Alpha Dept. Studio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.