“PICCOLA DANZA” di PAOLO COGNETTI: musica per vedere la quiete

Dal 13 ottobre il compositore Paolo Cognetti libera sul web e in radio il brano “Piccola danza”, contenuto nell’album di pianoforte solo “Rinascita”, prodotto da OSB Records, nei digital store da giugno con la distribuzione Artist First, edizioni Warner Chappell Music Italiana. Il pianista è chiaramente soloomonimo dello scrittore vincitore del Premio Strega; tuttavia, condivide con lui l’attrazione e la profonda sensibilità verso la Natura, sia ambientale sia umana, raccontata e commentata, però, senza utilizzare le parole, ma attraverso le note musicali che scaturiscono dal pianoforte.

Come già espresso con il primo singolo “Rinascita” (guarda il video https://youtu.be/91gNqNGjU6E), in cui si celebra il valore della resilienza per la rifioritura a nuova vita, anche la traccia “Piccola danza” porta con sé sensazioni purificanti e un messaggio importante per chi accetta l’invito all’ascolto attento. Se la pura quiete dei boschi celtici, abitati da invisibili creature, fate e folletti che si rincorrono operosi tra foglie e rami degli alberi, avesse un suono, o meglio, una colonna sonora, sarebbe questa “Piccola danza”. Il videoclip della traccia è un’opera di video-arte dell’artista iraniana Golnar Dashtihttps://youtu.be/U2T4fvr5C7o. La sua visione è quasi una sfida, perché misura la capacità di resistenza dell’osservatore odierno, tempestato da stimoli visivi forti e rapidi, in continuo scroll, sempre meno abituato a concedersi alla lentezza per fissare una scena in cui apparentemente non accade nulla, ma in cui in realtà tutto si muove in una piccola danza. Chi vive a contatto con la natura o al riparo da troppi schermi piatti retroilluminati, forse conserva ancora questa capacità naturale. Chi, però, è immerso ogni giorno nel traffico di città, nello stress del lavoro, chiuso in uno schema quotidiano che diventa sempre più stretto, può accogliere il brano di Paolo come una finestra aperta su quel bosco da cui affacciarsi per fermarsi un po’ e sentire come si muove piano la tranquillità, vedere quanta piccola vita accade lieve intorno a noi, mentre siamo impegnati a guardare altrove.

“Amo pensare alla musica sempre come al frutto di un incontro. La mia Piccola danza incontra il lavoro di una bravissima artista, Golnar Dashti (Tehran, 1986), che nel suo video ci permette di fare l’esperienza di quanto guardare sia diverso da vedere, così come sentire sia molto differente dall’ascoltare“. (P. Cognetti)

#piccoladanza #vedilabellezza 

ASCOLTA SU SPOTIFY TUTTO L’ALBUM “RINASCITA”: https://open.spotify.com/album/1L6Kcvgg8FzQXzzzqfhpxi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.