Crea sito

Pastel Ghost – Ethereality

Vivian Moon, in arte Pastel Ghost, è una musicista e producer americana. La sua musica cerca di fondere dance, synth pop e dream pop: il risultato è un qualcosa di altamente ammaliante ed emozionante per coloro che amano una certa elettronica. Qui parliamo del suo disco “Ethereality”, che abbiamo ascoltato su Spotify, album pubblicato con Cleopatra Records. Quelle che seguono sono le nostre considerazioni a riguardo.

Per alcuni passaggi Pastel Ghost può sembrare una sorta di Grimes degli esordi in versione più dance. Alcuni refrain electro sono sempre tanto catchy e ci avvolgono letteralmente: essi sono spesso accompagnati da beat dance tipicamente house. Il cantato di Pastel Ghost(http://pastelghost.com/) è soffuso e si confonde con i tappeti sonori. La sua musica può far pensare a Computer Magic ma anche a Chvrches per alcune sonorità o pure ancora a Crystal Castles. Alcuni synth mandano la mente anche ad alcune canzoni dei Depeche Mode.

Pastel Ghost si definisce su facebook(https://www.facebook.com/pastelghost/) di genere “dreamrave”. E’ una parola proprio adatta per descrivere la sua musica: un rave da sogno, un rave da sogno che ci porta nella “realtà eterea” o “Ethereality”, il titolo del disco in questione.

Non mancano anche tratti ambient nel disco che avvicinano la nostra artista pure a nomi come Vangelis o Aphex Twin dei “Selected Ambient works”. Infatti Pastel Ghost, talvolta, riesce ad essere stupendamente atmosferica. Per le sonorità più trance possiamo pensare a band del tipo Faithless.

La produzione sonora è eccellente, l’appeal è tanto, frutto di un songwriting sublime, la ricercatezza sonora sorprendente. Detto questo come non innamorarsi della musica di Pastel Ghost: proprio ipnotica in alcune canzoni del disco. “Ethereality” non può mancare nella vostra collezione di musica dream pop: è un vero e proprio “must have” dell’elettronica contemporanea. Allora ascoltatela come abbiamo fatto noi…