Crea sito

Nuju: La folk band italiana alla conquista dell’Ungheria per lo Tiszavirag Fesztival

Comincia oggi – giovedì 21 giugno – la conquista dell’Ungheria da parte dei Nuju, unici rappresentanti italiani del prestigioso Tiszavirag Fesztival di Szolnok, giunto alla sua tredicesima edizione e appuntamento fisso per il folk europeo e non solo. Tre speciali concerti in tre differenti location per tre sere di seguito, dal 21 al 23 giugno, per proseguire il tour di “Storie vere di una nave fantasma” (ultimo capitolo discografico della band pubblicato lo scorso marzo da Manita Dischi) che si svolgerà per tutta l’estate prevalentemente all’estero, con qualche sortita anche in Italia.

Per celebrare l’occasione, i pirati del folk-rock italiano pubblicano oggi sui loro canali social il nuovo videoclip del brano “Carillon“, terzo singolo estratto dal disco dopo “Denaro” e “Una faccia una razza“.
“Carillon” racconta la storia di un immaginario ballerino del carillon, protagonista assoluto della vita sociale, al centro dei riflettori e dell’attenzione, sempre di fretta e alla ricerca di qualcosa che lo tenga al massimo. Così facendo il ballerino è schiavo di una molla, intrappolato nel suo carillon e nel loop temporale della propria vita.
Il video, per la regia di Gabriele Spallino e Giorgia La Pegna, racconta una festa, di un sogno da cui il protagonista non riesce a svegliarsi ricadendo in un vortice ripetuto così come la musica di un carillon.

Tiszavirag Fesztival – Szolnok (HU)
officialfacebook
Nuju Live:
21 giugno @ Pálinkaland Színpad (Tisza Park)
22 giugno @ Park Színpad (Tisza Park)
23 giugno @ Maláta Színpad (Tiszai Hajósok Tere)
Infobooking: Make A Dream

“Carillon” – Credits:
Regia e Sceneggiatura: Gabriele Spallino e Giorgia La Pegna
Protagonista: Gabriele Spallino
Responsabile di Produzione: Massimiliano Barba

Fabrizio Cariati: voce, synth, cori
Marco Ambrosi: chitarre, bouzouki
Stefano Stalteri: batteria, percussioni
Gianluca Calò: basso
Marco Giuradei: fisarmonica
Assolo di chitarra elettrica: Francesco Fry Moneti

Registrato e mixato da Andrea Rovacchi al Bunker Studio di Rubiera (RE)
Assistenti di studio Gabriele Riccioni e Lorenzo Iori
Masterizzato da Davide Barbi
Produzione artistica di Andrea Rovacchi
Testo di Fabrizio Cariati
Musica di Marco Ambrosi e Fabrizio Cariati

Produzione: Manita Dischi e Nuju
Edizioni: Latlantide