Crea sito

>>Monowelt – Rückschau

Monowelt è una band darkwave di Berlino formata da Daria Leere e Marta Raya. Questa band si è formata nel 2012 e mira ad esprimere tristezza, tedio e malinconia con la sua musica. Le due parlano di un mondo di sofferenza, di un mondo di eterne tribolazioni con la loro musica densa di suoni tetri, angoscianti, oscuri. Rückschau è l’ultimo lavoro di Monowelt, lavoro pubblicato nel febbraio del 2016.

Ozean apre Rückschau con suoni colmi di tetraggine, suoni che esprimono un oblio alquanto post-punk, oblio dai colori bluastri. La musica di questa band tedesca trasmette tanta energia, un’energia oltremodo vibrante. Poi arriva Heimweh che presenta suoni funebri, suoni che colpiscono non poco l’ascoltatore per il loro essere davvero palpabili.

Mauer des Schweigens disegna un’atmosfera plumbea, atmosfera spettrale nella quale anime dannate e senza alcuna possibilità di salvazione vanno avanti in processione verso un antro dai colori violacei. Questa band offre anche influenze cold wave e funeral wave. Pustota è dimostrazione di queste influenze, come le altre canzoni dell’album. Come non pensare a Pornography di The Cure ascoltando quest’album.

Con Angst la discesa nell’abisso sonoro delle due ragazze berlinesi continua, una discesa inevitabile verso il “luogo del non ritorno”, verso una dimensione implacabile e spietata. Poesia e profondità sono tra le costanti di Monowelt. Red moon contiene suoni leggermente più luminosi: si va verso cieli più alti in questa canzone colma di trepidazione. Nella musica di Monowelt c’è un largo uso di drum machines e di sintetizzatori: questi strumenti donano al sound della band forza e corposità.

C’è tanto espressionismo nella musica di Monowelt, c’è tanto tormento, c’è tanta passione e Red moon è chiara dimostrazione di tutto ciò. Krieg offre un’atmosfera lugubre e funerea che risucchia tutto come un buco nero: questo colore e le sue sfumature dominano incontrastati in questa band.

pagina facebook