Crea sito

Migliori band Gennaio 2018

E siamo arrivati nel 2018 e tanta buona musica è arrivata nel primo mese di questo nuovo anno. Allora non vi facciamo aspettare e passiamo subito alla classifica di Gennaio 2018…

10)5Rand

I 5Rand sono una delle migliori realtà underground italiane. Questo mese sono arrivati con il loro nuovo video/singolo dal titolo “Erase”.

https://www.systemfailurewebzine.com/5rand-erase/

9)Alo Eazy

Ora vi proponiamo un altro video, “video girato nel bellissimo e suggestivo Castello di Trisobbio (AL). Luogo che da un contorno visivo a questo video, il primo estratto tratto dall’EP uscito il 1 Gennaio 2018 “ALO EAZY”. Il video tratta uno spazio temporale che tende a tornare agli anni 80’ in un contesto libero dalle regole conformiste che standardizzano una società sempre più impersonale.

Nel video vediamo NicoNerd (Nicola Bruno) che dopo essere entrato nell’Hotel Jingle Jungle, si trova tormentato dalle Tutine (ALO EAZY) che lo guidano in un universo del tutto irreale. Il protagonista, a fine video, si trova trasforma in NicoGold tutina color oro e solo dopo aver subito il Jingle nella Jungle, si ritrova libero da ogni vincolo morale, a diretto contatto con l’istinto in compagnia unicamente del suo GoldenBass, delle tutine e di tutti gli strani clienti della Jungle

https://www.systemfailurewebzine.com/uscito-jingle-jungle-vs-nicola-bruno-video-degli-alo-eazy/

8)Saffir Garland

Anche qui, come nella posizione precedente, vi mettiamo il comunicato stampa:

Venerdì 19 gennaio 2018 è uscito “La calma dei malvagi“, album del cantautore satirico padovano Saffir Garland, al secolo Gilberto Ongaro. Il disco contiene 9 canzoni dai temi forti e dallo stile eterogeneo; per annunciarne l’uscita, sul canale ufficiale YouTube è comparso il videoclip del brano strumentale “Oro blu“.

Realizzato in stop motion con più di 1520 foto, racconta per immagini di una piccola storia di fantasia: delle gocce d’acqua camminano su un mare nero, probabilmente di petrolio. Tra una barca origami che affonda e un saliere che diventa eroe, “Oro blu” scorre nelle orecchie con la sua melodia liquida e le armonie inusuali, suonate da pianoforte, flauto traverso e viola.

https://www.systemfailurewebzine.com/saffir-garland-oro-blu/

7)Miqrà

Qui invece vi mettiamo le parole della recensione su System failure:

Un disco profondo Ultimo piano senza ascensore, un disco che tra “illuminazioni” e spazi stupendamente poetici è ideale per portare la mente e la fantasia lontano da tutto, in quel luogo dove non si arriva con l’ascensore, come suggerisce il titolo, in quel luogo dove si arriva solo grazie al nostro io più profondo e grazie ad esperienze vissute intensamente.

https://www.systemfailurewebzine.com/miqra-ultimo-piano-senza-ascensore-2/

6)Blut

I Blut ci offrono un miscuglio formidabile di generi musicali: gothic, progressive, electro, symphonic metal e tanto altro. Tanta roba come si suol dire. Un progetto musicale di grande sperimentazione attuato da musicisti di talento. Ascoltando il loro disco siamo come sballottati in diversi luoghi, siamo come strattonati da alcune sonorità….

https://www.systemfailurewebzine.com/blut-inside-my-mind-part-ii/

5)I Love Degrado

Anche qui mettiamo le parole della recensione:

Un volo pindarico immenso “L’inesorabile declino della civiltà occidentale – L’esotismo a buon mercato dei bazar”, un disco per gli amanti della sperimentazione nell’elettronica, un disco per gli amanti di sonorità destabilizzanti. I Love Degrado ci ha stupito davvero tanto con l’odissea sonora rappresentata con L’inesorabile declino della civiltà occidentale – L’esotismo a buon mercato dei bazar”: con costoro annoiarsi è impossibile!

https://www.systemfailurewebzine.com/love-degrado-linesorabile-declino-della-civilta-occidentale-lesotismo-buon-mercato-dei-bazar/

4)Nerv

Anche nel disco di Nerv come nelle due posizioni precedenti c’è tanta sperimentazione e tante sonorità diverse fra loro. Einstürzende Neubauten, Nine Inch Nails, gli Ambient Works di Aphex Twin sono le band alle quali abbiamo pensato ascoltando questo disco. Con alcuni passaggi sonori sembra di essere addirittura scaraventati nello spazio profondo….

https://www.systemfailurewebzine.com/nerv-dormi/

3)Baklava Klezmer Soul

Citiamo di nuovo la recensione….

I Baklava Klezmer Soul rubano il cuore e ti incendiano l’animo. Una formazione di “fenomeni” in armonia perfetta tra loro. Ci sono piaciuti davvero tanto: ci hanno cambiato la giornata e l’unico problema con il loro Ep è smettere di ascoltarlo. Lead vocalist, clarinetto e fisarmonica sono le colonne portanti di questa band ma gli altri non sfigurano accanto ad essi, anzi. Dal vivo poi devono essere proprio uno spettacolo!

https://www.systemfailurewebzine.com/baklava-klezmer-soul-baklava-klezmer-soul-ep/

2)John Malkovitch!

Il sound di John Malkovitch! è davvero da cardiopalmo. Costoro suscitano incredibile tensione in alcune parti delle loro canzoni: sono laceranti ed esasperanti e ci costringono a provare emozioni irripetibili! Oltretutto non mancano, come accennato sopra, “momenti di riflessione” o di psichedelia che rendono il disco complessivamente tanto ricco di stimoli…

https://www.systemfailurewebzine.com/john-malkovitch-the-irresistible-new-cult-of-selenium/

1)Safari

La gente non sta bene è un piccolo gioiellino di alternative rock nostrano: Safari non si fa mancare accenni più pop come anche distorsioni penetranti. Un disco “La gente non sta bene” con il quale Safari sembra mostrare tanta esperienza musicale sia live che in studio. Canzoni strutturate a meraviglia, un sound fresco e riconoscibile, un cantato entusiasmante. Insomma, tutto questo ci è piaciuto tanto e per noi La gente non sta bene ha il valore di 85/100. Complimenti alla band. Well done!

Sono davvero tanto bravi nonostante la loro giovane età. Non possiamo che incoronarli migliore band del mese di gennaio 2018. Siamo sicuri che per il futuro ci porteranno ancora tante sorprese super gradevoli…

https://www.systemfailurewebzine.com/safari-la-gente-non-sta-bene/