L’Iperuranio – Fare Domani

Fuori dal 31 marzo “Fare Domani”, il nuovo singolo de L’Iperuranio. E’ passato più di un anno dalla pubblicazione del suo disco d’esordio “Postimpressionismo” e ora il cantautore è tornato con un assaggio di quello che sarà il suo secondo album. Il brano, in un mix di suggestioni elettroniche ed elementi rock, è la confessione divertita di chi fa le cose quando si sente di farle.

“Faccio domani quel che devo fare oggi (…) eppure prima o poi… probabilmente lo farò”

L’Iperuranio si racconta con questo suo nuovo e ironico brano. “Fare Domani” è la canzone di tutti i procrastinatori di professione e il nostro cantautore ne è un esempio perfetto. Le regole di marketing del mercato non sono di suo interesse. Il primo disco è stato scritto in più di dieci anni e il secondo quasi tutto durante il lockdown, ma questo non vuol dire che uscirà presto. Nessuna fretta e il tempo di godersi ogni piccola anteprima del suo secondo album.

“Fare Domani” è il primo assaggio. In questo brano ritroviamo un sound pop rock che richiama il precedente lavoro, ma che si spinge contemporaneamente verso nuovi orizzonti. Gioca con suoni elettronici e strizza l’occhio ai Subsonica. Non c’è morale, non ci sono lezioni da dare. Solo una dichiarazione scanzonata di chi accetta di essere se stesso anche quando sembra sbagliato.

“Ho cominciato a ‘fare dischi’ a quarant’anni, in sostanza perché non sono capace di fare le cose quando si dovrebbero fare, ma quando mi sento pronto per farle. La gran parte del nuovo disco è già scritta e pre-prodotta. Al momento di scegliere il primo singolo non ho avuto dubbi: adoro prendermi per il culo.”

Il brano è accompagnato da un simpatico videoclip dove vediamo L’Iperuranio intento a fantasticare su qualunque cosa piuttosto che lavorare. Semplice diretto e in grado di strappare un sorriso all’ascoltatore.

Recensione del singolo:

L’Iperuranio presenta questo alternative electro pop che richiama i Subsonica più attrattivi. Mi viene da pensare anche a qualcosa di Cosmo.

Il kick che accompagna parti della canzone offre quel mood pure dance. Poi il beat cambia, in alcuni punti, e qui “comanda” l’electro pop. Tutto molto “godereccio” all’ascolto. Di sicuro molto ben studiato sia il songwriting che la sezione ritmica. Molto apprezzabile l’effettistica. Il chorus scatena tanto appeal. Però quello che mi colpisce tanto è questo climax sonoro del bridge: sale, sale, sale ed esplode!!!

L’Iperuranio offre sempre musica di grande slancio…come non “sbattersi” insieme a lui….

Web links:

https://www.facebook.com/liperuranio/

https://www.instagram.com/liperuranio_official/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.