Crea sito

Lift, una band italiana che propone pop rock

Quella particolare via italiana al pop rock”. Così è stata definita, non troppo tempo fa, l’italianissima (proviene da Umbria e Toscana) band Lift, un trio composto da due ragazze Giulia Giovagnoli (voce) e Sara Ciabucchi (basso) e da Baz, il chitarrista.

Il progetto nasce ufficialmente nel 2011 ma è con l’arrivo di Giulia, nel 2014, che la band comincia a muovere i primi passi fuori dallo studio di registrazione per iniziare le prime esperienze dal vivo. È in quel periodo di confronto anche con realtà esterne al circus locale, come nel caso della partecipazione all’Urban Ecofestival di Prato, che comincia a prendere forma l’idea di portare la scrittura dei testi dall’inglese (il primo EP dei Lift conteneva infatti sei brani scritti nella lingua del Regno Unito) all’italiano. Come più volte specificato dai membri della band, la scelta viene definitivamente fatta dopo un convincente consiglio avuto dalla “cantantessa” Carmen Consoli, incontrata in una speciale occasione.

Il primo brano in Italiano, Il Sottile Equilibrio dell’Amore, che porta in dote nella sua musica e nelle sue parole dell’aria che ci ricorda proprio la cantautrice catanese, viene presentato al pubblico dal vivo e, dopo poche uscite, si aggiudica il premio per il miglior testo al Sonority Festival di Ferrara, nell’ottobre 2016, grazie alla preferenza ottenuta dalla giuria presieduta dallo storico chitarrista degli Stadio nonché collaboratore di Lucio Dalla, Ricky Portera. Nello stesso anno, i Lift partecipano ad interessanti manifestazioni come il VillaggioRock di Castiglion Fiorentino e il SenzaFiloMusic di Pisa e salgono sull’importante palco del Mengo Music Fest di Arezzo, in tabellone con Cosmo e gli americani Son Lux.

Quando inizia il 2017 ormai vengono proposti quasi esclusivamente brani in italiano e, in gennaio, i Lift si aggiudicano il premio della giuria popolare del locale Ulian’s Live contest mentre nel mese di maggio raggiungono le finali nazionali del Sanremorock, esibendosi così al Palafiori di Sanremo. L’estate porta la vittoria del premio tecnico dell’Ulian’s Live contest ma soprattutto al primo posto al Porto Recanati Summer Festival dove la band tosco-umbra, accompagnata da Francesco Cecconi alla batteria, ha ottenuto il più alto punteggio della giuria presieduta dal cantautore e talent-scout Michele Pecora per il brano Il Profumo d’Estate, primo singolo in italiano pubblicato dalla band. Nello stesso anno, viene presentato al pubblico Il Primo Album in Italiano, un album di inediti prodotto da Lift e Federico Valeri che ha visto la partecipazione della polistrumentista britannica Mally Harpaz (storica componente della band di Anna Calvi) e del chitarrista Edo Faiella.

Il 2018 vede i Lift portare la propria musica in giro per l’Italia ed esibirsi come ospiti alla successiva edizione del Porto Recanati Summer Festival e al Beat Festival di Empoli, uno degli eventi indipendenti più interessanti a livello nazionale. Il Sottile Equilibrio dell’Amore viene inserito nella compilation Pistoia Blues Next Generation volume 4, mentre Lo dice Freud (È solo un Incubo) viene inserito nelle playlist ufficiali di MusicRaiser e Musica Italiana Emergente.

L’anno in corso è stato forse quello che ha portato più soddisfazioni al trio che ha battezzato horse-pop la propria musica. Ad inizio anno i Lift inaugurano il proprio canale ufficiale Vevo su Youtube pubblicando il video di Lo dice Freud (È solo un Incubo) feat. Edo Faiella, con Francesca Stickevers e diretto da Ferdinando Amato, mentre in marzo vengono proclamati dalla webzine specializzata System Failureartista del mese”.

La band torna ospite al VillaggioRock di Castiglion Fiorentino che, nel frattempo, è diventato un’interessante realtà per la musica indipendente in Italia prima di tornare al Mengo Music Fest di Arezzo in apertura a Motta e la misteriosa rapper italiana M¥SS KETA. Dopo il “Mengo” i Lift partecipano a tre festival ottenendo ovunque le più alte valutazioni da parte delle varie giurie tecniche e conquistando il Roccalling Festival di Roccagorga a Latina e il GallinaRock Festival per Nuovi Talenti di Gallinaro a Frosinone. Nel mese di agosto scaldano il palco a Nada Malanima e aprono ufficialmente la serata ai Modena City Ramblers.

Certamente il progetto Lift trova nel live l’espressione della propria identità, grazie anche all’energia dei singoli componenti e all’esperienza di Francesco Cecconi, batterista che ormai accompagna in modo costante la band da circa due anni e in grado di costruire un solido ritmo alla base del sound liftiano. Nei nuovi brani, La Stanza dei Sogni, Lacrime e Che Regni il Caos, che per ora solo noi (e il pubblico presente alle loro esibizioni) abbiamo avuto il piacere di ascoltare, si percepisce una notevole crescita a livello compositivo e negli arrangiamenti, sicuramente frutto della collaborazione fra un trio di perseveranti artisti in fase di maturazione e l’esperienza di un versatile batterista con un ricco bagaglio musicale.

Segui i Lift su:

Facebook: https://www.facebook.com/liftbook

Instagram: https://www.instagram.com/lift_sound

Twitter: https://twitter.com/lift_tweet

Youtube: https://www.youtube.com/c/liftofficial