Crea sito

>>Let it slide – A small step forward

I Let it slide sono una band punk rock/alternative rock dalla provincia di Bergamo. Nel maggio del 2010 essi pubblicano il loro primo ep dal titolo Venom. Nel 2011 la band entra in studio per registrare Mi vida, un anticipazione dell’album che verrà pubblicato nel 2012. Nel 2015 la band comincia a registrare A small step forward, album che uscirà nell’autunno del 2016 con Overdub recording.

Il nuovo disco della band formata da Fefè(Guitar n vocals), Truffle(Bass n vocals) e Ibu(Drums n vocals) ha come artwork una tartaruga: pochi passi alla volta senza perdere mai di vista l’obiettivo.

Nel comunicato stampa giunto a System failure riguardo questo album leggiamo che:

Ci si muove avanti, proprio alla “small step forward”, lasciandosi alle spalle i rimpianti, i problemi, il passato, e cercando di ritagliarsi nuovi spazi per costruire il proprio futuro. Di questo parla il disco: amore, scazzi, rimpianti, ma anche voglia di ripartire e costruire qualcosa di bello che ci faccia sentire a casa.

Il punk rock espresso in A small step forward ci porta alla mente band come NOFX, Rancid, e Pennywise. Let it slide sa come stupire l’ascoltatore con il suo rock spesso pimpante ed entusiasmante. In questa band i vari membri sembrano in equilibrio tra loro: il cantato di Fefè è proprio appassionante, la batteria di Ibu solida e prestante, il basso di Truffle fa di certo il suo dovere.

Che scariche di adrenalina riesce a trasmettere questa band con il suo punk rock di grande effetto. Le varie tracce scorrono veloci, è un album che non lascia proprio scampo. A small step forward presenta sferzate sonore che spesso lacerano il petto e riscaldano il cuore. Infatti, quello di A small step forward è rock che spacca il cuore!

Come annoiarsi con la musica arrembante e piena di irruenza che ci offre Let it slide. La loro è una tempesta sonora incontenibile, è musica che trasmette vibrazioni pulsanti. Allora perché non ascoltarli e assaporare tutto il loro brio e la loro effervescenza. In A small step forward c’è vitalità, c’è esuberanza, c’è un’euforia incredibile tradotta sotto forma di onde sonore.

pagina facebook