>>Klune – Tetris

Tetris è il primo brano che abbiamo scritto per il nostro album, musicalmente rappresenta la fase di passaggio tra le sonorità dell’ep e ciò che abbiamo prodotto quest’anno. Il pezzo parla di relazioni sentimentali brevi e occasionali nella mondanità di una metropoli, non ci sono precisi riferimenti e luoghi affinché chi ascolta sia libero di interpretare, è una fotografia di chi vive di rapporti umani che si consumano in fretta, uno stile di vita affascinante e malinconico. Il mood del brano riflette questo stato d’animo, abbiamo ricercato un’intenzione delicata nella voce che funzionasse con il ritmo incalzante e a tratti “tribale” del brano. Tetris è anche il frutto di un’esperienza incredibile: grazie a Converse Italia abbiamo avuto la possibilità di registrare questo brano alle Officine Meccaniche di Mauro Pagani, considerato uno degli studi più importanti per la musica italiana, il tutto seguito da Hector Castillo, sound engineer di Philip Glass, Roger Waters, Bjork, in passato di Lou Reed, David Bowie, e per noi è stato incredibile quanto faticoso. E’ stata una sessione durata quasi 10 ore a registrare e provare sintetizzatori vintage sotto la guida di Hector! Tutto il lavoro è stato poi ultimato con il mix e il mastering di Andrea Suriani con cui ormai abbiamo un rapporto consolidato. Sinceramente non potevamo chiedere di meglio per realizzare questo brano, non vedevamo l’ora di farvelo sentire!”

Klune

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.