Crea sito

Intervista a Nemesis Inferi

1)Benvenuti su System failure. Che musica fate? Presentatevi per benino ai nostri lettori?

Ciao a tutti! Con i NEMESIS INFERI cerchiamo di proporre un mix METAL ROCK originale e personale, frutto di una lunga ricerca ed evoluzione musicale durata diversi anni. Un percorso artistico stimolante che ci sta dando molte soddisfazioni !

2)Ci parlate del vostro background musicale? Nominate anche 3 album che hanno segnato la vostra vita…

Le nostre influenze musicali coprono un raggio molto ampio nelle proposte Hard Rock ed Metal. Abbiamo un vasto background che va dal rock anni 70, al Thrash Metal, Heavy Metal, Doom Metal fino ai generi più estremi del Death Metal e del Black Metal ( genere dai noi proposto ad inizio carriera ). Per quanto riguarda gli album, 3 sono pochi, ma sicuro tra questi non possiamo non nominare METALLICA ” Master Of Puppets”, SLAYER ” Season in the Abyss “, BLACK SABBATH

3)E’ appena uscito A bad mess. Come è nato? Come è stato registrarlo? Dove è stato registrato? Insomma, raccontateci tutto…

A BAD MESS è stato composto tra ottobre 2016 e maggio 2017, un lavoro costante e complesso, che ha richiesto molto impegno e dedizione da parte di tutti i membri della band. La stesura dei brani non è stata lasciata al caso, ma ha da subito avuto come obbiettivo la ricerca della ” Canzone “. Non un semplice susseguirsi di riff, ma composizioni dinamiche con una propria personalità ed originalità. Le registrazioni sono avvenute in Inghilterra sotto la guida del Produttore Jaime Gomez Arellano ( Ghost, Paradise Lost, Cathedral, S�lstafir, Grave Pleasure ), nei suoi Orgone Studios di Woburn. Studi bellissimi immersi in un paesaggio fantastico e tranquillo! Il posto perfetto per realizzare il disco che avevamo in mente. Le sessioni hanno goduto di un clima di totale professionalità ed allo stesso tempo relax, come mai avevamo provato nella nostra carriera, grazie all’esperienza e bravura di Jaime Gomez, che ha saputo ricreare su disco il suono e l’impatto che abbiamo nei live. Amazing!!!

4)Quale è la differenza tra questo ultimo album e i vostri lavori precedenti?

A Bad Mess è un album più rock rispetto i nostri album precedenti. Non ha punti in comune con i primi 2 album Sins of Eden e Another Kind of Evil. Già con il precedente Natural Selection avevamo spostato il tiro in questa direzione, ma qui tutto è più armonico ed omogeneo. Il sound è migliore, la produzione fantastica. Si può sentire il suono live degli strumenti, il Real Big Sound, quello che purtroppo ormai la gente, abituata ai suoni finti e digitali, non ricorda più. Con A Bad Mess il vostro impianto stereo avrà di che gioire perchè più alzerete il volume e più il disco suonerà!

5)Quale è la traccia che preferite di questo album?

Siamo molto soddisfatti di tutto il disco. Personalmente la traccia che più mi ha stupito è Crawling In The Dust. Non riesco ancora a credere che siamo riusciti a comporre un pezzo del genere. La ritengo una delle canzoni più emozionanti della nostra discografia, con ottimi arrangiamenti e un bel testo.

6)Ci parlate della cover di A bad mess? Ha qualche significato particolare?

La Trappola presente in copertina rappresenta il Bad Mess, il brutto scherzo, quella cosa che sembra bella, che attira la preda a se, per poi punirla. Nel testo della canzone faccio l’esempio classico di quando incontri la ragazza sbagliata, quella che ti fa perdere la testa con i suoi discorsi e il suo fascino, ma che in realtà è una pazza scatenata che ti sta distruggendo e rovinando la vita. E per la vittima, quando si accorge di essere finita in una trappola, è ormai troppo tardi.

7)Con quale artista o band indipendente vorreste collaborare?

Sarebbe interessante realizzare una versione orchestrale di Crawling In The Dust! Morricone o Apocalyptica potrebbero andare bene! Ah ah!!

8)Una domanda emozionale. Che emozioni provate quando suonate?

Difficile esprimere a parole quello che si prova. Personalmente quando sono sul palco sono un’altra persona. La chitarra diventa un’estensione delle mie braccia, senti il fuoco che ti brucia dentro e la voce esce dalla bocca come una sorta di magia! In particolare per me che non sono, e mai, mi sono ritenuto un cantante.

9)Se la vostra musica fosse una città a quale assomiglierebbe? E se fosse un quadro?

In questo momento un improbabile mix tra Londra e Bangkok! Se fosse un quadro sarebbe la rappresentazione di un Tornado.

10)Secondo voi come è la scena indipendente in Lombardia? Ricca, stimolante, povera o cosa?

Circa due anni fa abbiamo scelto di concentrare tutte le nostre attenzioni sui Nemesis Inferi, quindi abbiamo perso il contatto con la maggior parte della scena che ci circonda, quindi non saprei cosa risponderti. Spero ricca! ah ah!!!

11)Come nasce il nome della vostra band e che messaggio volete trasmettere con la vostra musica?

Il nome della band non ha nessun significato speciale e sinceramente non ricordo con esattezza come è nato. Credo comunque dopo una serata con uso ed abuso di alcool.
Il messaggio invece credo sia la base del rock; ascoltateci, divertitevi e non pensate ad altro!!

12)Avete mai suonato all’estero. Se si quale è la differenza con il suonare in Italia? Se no vi piacerebbe? Perché?

Purtoppo abbiamo suonato pochissime volte all’estero, ma con questo disco abbiamo già dei piani per colmare questa lacuna! Fuori sono molto più ricettivi con le band originali, vanno ai loro concerti e li supportano. Sanno ancora valorizzare la qualità di un gruppo! Le nostre zone di Bergamo e della Lombardia sono musicalmente occupate da gruppi tributo e band comiche. Meglio porre lo sguardo altrove. Senza dubbio.

13)Su quale palco ambite di suonare?

Ovviamente, se dobbiamo sognare, su quello dei Metallica come gruppo spalla!!!

14)Per finire. Un messaggio ai nostri lettori…un appello per far si che ascoltino la vostra musica…

Grazie a voi per l’intervista e a te che hai letto! Quindi non fermarti qui!!! Vai ad ascoltare A BAD MESS su qualche sito internet, sulla nostra pagina facebook, sulle piattaforme digitali, richiedilo nel tuo negozio di fiducia….scaricalo se vuoi da qualche torrent…basta che ascolti questo disco!!! Grazie ancora!!!