Crea sito

Intervista a Beavis Young

1) Ciao, benvenuto su system failure. Puoi presentare il tuo progetto musicale ai nostri lettori?

Ciao a tutti! Sono Beavis Young, classe ‘96, vengo da Brescia e oggi vi presento “Impatto”, il mio nuovo singolo che potete trovare su ogni digital store e su YouTube con annesso il video ufficiale!

2)Ci parli del tuo percorso artistico fino a qui? Perché hai scelto il rap?

Il rap è sempre stato il mio genere musicale preferito da quando ho ricordi, nonostante abbia sempre ascoltato molta musica in generale. Verso il 2013/2014 ho cominciato a cimentarmi nella scrittura di testi, principalmente per sfogo personale, provando a registrare in casa ma tenendo sempre tutto per me. Ho scritto e registrato un paio di demo dal 2015 al 2017, poi la “svolta”: dopo aver cercato risposte per capire quale fosse la mia strada ho deciso di impegnarmi al massimo in questo, mettendoci tutto me stesso. Questa sorta di “risveglio” l’ho sentito nell’ultimo anno trascorso, ma riguardo a questo e alla mia vita lascerò parlare le canzoni.

3) Come è nata l’idea del nome?

Il nome “Beavis” mi venne dato da un amico che diceva fossi uguale a Beavis di “Beavis & Butthead” (programma di MTV che sicuramente i nati negli anni ‘90 ricorderanno). Da lì tutti iniziarono a chiamarmi così e lo feci mio, mentre “Young” l’ho scelto per precisare la mia mentalità, ma soprattutto perché mi piace.

4) A chi o a cosa si ispira il tuo sound?

Mi piace ricercare nuovi suoni, cerco sempre di far mia ogni singola canzone senza darmi limitazioni, ma solamente esprimendomi con naturalezza e identità personale. I miei artisti preferiti e che ammiro sono molti (italiani e non), ma se parliamo di ispirazione metto sempre al primo posto me stesso.

5)Come nasce una tua canzone? Che ambiente crei intorno a te stesso?

Non ho un orario ben definito in cui scrivo, l’ispirazione non chiede mai l’appuntamento e posso scrivere una canzone in qualsiasi situazione. Dopo questa fase c’è sempre il periodo di “messa a punto” in cui rifinisco tutto quanto in modo che suoni in modo ottimo e spesso questo avviene o a casa mia in tranquillità oppure in studio di registrazione. Questo perfezionamento va avanti finché la canzone non ha il mio/nostro OK finale.

6)Dove prendi ispirazione per i testi delle tue canzoni?

Da ciò che ho vissuto, ciò che provo e ho provato e ciò che ho visto nella vita di tutti i giorni e nell’ambiente intorno a me.

7) Se potessi definire la tua arte in una parola, quale sarebbe?

Passione.

8)In un mondo con emergenza sanitaria, economica e climatica, ebbene in questo mondo quale è il ruolo della musica?

Credo che la musica (come l’arte in generale) sia sempre un tassello fondamentale nella nostra esistenza. In un momento come questo assume un ruolo ancora più rilevante, in quanto l’arte può trasmettere emozioni, speranza, unione e molti altri valori che, purtroppo, tendono a vacillare durante le difficoltà. Penso che l’arte ci renda, almeno interiormente, immortali e invincibili.

9)Abbiamo pubblicato il video di “Impatto”. Ci puoi parlare della sua genesi?

Il video è liberamente ispirato a “Breaking Bad” ed è stato girato a Brescia.

10) Con “Impatto” vogliamo valorizzare, come da titolo, la forza con cui cerchiamo di portare la nostra musica ovunque, è il nostro biglietto da visita all’industria musicale, un modo per alzare il volume sempre più in alto e dire “ci siamo anche noi!”. Puoi commentare queste parole?

Negli ultimi anni emergere nel mondo musicale è diventato sempre più difficile a causa della mole di prodotti disponibili e della “facilità” con cui effettivamente ognuno può creare. Per noi l’importante è fare musica di qualità e fatta bene, che scuota in qualche modo l’ambiente e che trasmetta energia.

11)La produzione è di Nesh Mayday. Quindi vogliamo sapere qualcosa anche di lui…percorso artistico, preferenze musicali etc.

Nesh Mayday è un produttore italiano di nato artisticamente nel 2016. Le sue produzioni comprendono generi differenti come Techno, Tekno, Acidcore, Tribe, Hardtek, Hip-Hop & Trap. Sempre nel 2016 fonda la crew MAYDAY insieme a Stiwie (https://soundcloud.com/stiwi23) e insieme avviano un’organizzazione di eventi e party. Per conoscere tutte le sue produzioni e le sue uscite discografiche visita il suo profilo SoundCloud (https://soundcloud.com/edo-et-ganesh).

12)Come vi siete conosciuti tu e Nesh Mayday?

Ci siamo conosciuti per caso tramite amicizie in comune e, avendo lui uno studio di registrazione, la collaborazione è iniziata in modo molto naturale. In più abbiamo entrambi la stessa fame e lo stesso spirito e questo ha reso ancora più genuino il tutto.

13)Come è collaborare con Blaze Rec?

Una figata! Senza aiuti e spinte esterne riusciamo ad avere comunque una visione cinematografica per ogni video, abbiamo un obbiettivo in comune e lui riesce benissimo a trasformare in immagini e in idee ogni canzone. La parola d’ordine in generale per quanto riguarda tutto il nostro progetto è sempre “professionalità”, e in questo c’è da dire che siamo un bel trio!

14)Oltre alla musica che arti preferisci?

Sono sempre stato innamorato dei graffiti e della street-art in generale, ho un diploma alberghiero ma se potessi tornare indietro sceglierei sicuramente l’artistico.

15)Per finire, invoglia i nostri lettori ad ascoltare la tua musica con un appello…

Ragazzi nonostante questo periodo (da cui speriamo di uscirne presto) noi stiamo continuando a lavorare per voi. Alzate il volume dello stereo e fate sentire i nostri pezzi pure ai vicini, presto saremo fuori con nuova musica. Non fatevelo raccontare!!