I Mascarimirì portano “Vint’Anni” sul palco de La Nuova Ferramenta

Venerdì 20 aprile alle 21.30 a La Nuova Ferramenta Arci di scena la tradinnovazione dei Mascarimirì che portano sul palco dell’Arci i loro “Vint’Anni” con il concerto “Punk D’Amore”.

Una miscela di suoni a metà strada tra il concetto di dance hall, tipica del sound system, e la festa tradizionale del Salento continuando l’idea artistica partita nel 1998. Con otto album in studio all’attivo e un’attività concertistica di primo livello, il gruppo originario di Muro Leccese rappresenta il punto più innovativo dei gruppi di pizzica salentina.
Un progetto nato da un’idea di Claudio ‘Cavallo’ Giagnotti e Cosimo Giagnotti (fratelli di origine Rom), che decidono di lasciare l’esperienza di Terra de Menzu, una delle prime formazioni che, all’inizio degli anni ’90, hanno contribuito alla rinascita della musica tradizionale salentina.

Dal 1999 al 2003 il progetto musicale si consolida e matura. A Claudio ‘Cavallo’ si affiancano Vito Giannone, al mandolino, e il bassista Beppe Branca, il cui ingresso segnerà la vera svolta verso la Tradinnovazione, introducendo nei groove di pizzica pizzica la linea di basso. “Punk-Dub Tarantolato Salentino” è la definizione usata per sottolineare la sperimentazione del gruppo, che innesta al patrimonio tradizionale tecniche fino ad allora estranee alle sonorità della musica tradizionale. Dopo l’uscita di Beppe Branca si è inserito nel gruppo il giovanissimo Alessio Amato che da dieci anni continua ad alimentare e a miscelare la spinta verso sonorità elettroniche.

Oggi i Mascarimirì sono composti da: Claudio Cavallo Giagnotti (voce, tamburreddhu), Alessio Franza Amato (cori, synth, programmazioni), Dario Stefanizzi (cori, clarinetto, fiati etnici), Gabriele Martino (cori, mandolino).
*Ingresso gratuito con tessera Arci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.