>>Heart Avail: un gothic metal alquanto tagliente

Per i fans di band come Evanescence, Within Temptation, Nightwish, Lacuna Coil vi presentiamo Heart Avail, band gothic metal formata da Aleisha Simpson (Vocals) Greg Hanson (Guitar) Mick Barnes (Bass) e Seamus Gleason (drums). Heart Avail unisce riff pesanti e metallici con il cantato gothic metal di Aleisha Simpson. Gothic metal sono anche delle impressioni sonore di notevole suggestione.

Qui vi parliamo del loro ep in uscita a dicembre, ep omonimo che presenta 5 tracce di gothic metal alquanto tagliente. Il tutto comincia con Broken Fairytale, la quale comincia con delle atmosfere alquanto oscure. C’è tanta profondità nelle canzoni di Heart Avail e il cantato di Aleisha Simpson a tratti è proprio leggiadro e in Broken Fairytale tutto questo è molto chiaro.

Poi arriva Vacillation che comincia con riff proprio laceranti. Anche qui vi sono atmosfere gothic davvero profonde e ammalianti. Il cantato di Aleisha Simpson entra e si impone con autorità e tanta forza e potenza: riesce a catalizzare tutta l’attenzione dell’ascoltatore su di sé. Forse la batteria in questa band, a tratti, la sentiamo un po spenta. Come non accorgersi qua e là della influenza symphonic metal.

Always è la più lunga con i suoi 7 minuti. Inizia con dei tappeti sonori piuttosto inquietanti e abbastanza tenebrosi. Poi i colori foschi piano piano diventano meno cupi e la canzone si apre e si distende, in modo graduale. Heart Avail spesso ci offre delle melodie proprio affascinanti che non possono che stuzzicare l’ascoltatore.

Anche No remorse è abbastanza lunga con i suoi 6 minuti. Qui si comincia con un tripudio sonoro di forte impatto. Poi i toni diventano più moderati ed entra il cantato caldo e appassionante della lead vocalist Aleisha Simpson. Nel panorama gothic metal Heart Avail si pone con il suo sound abbastanza originale. Heart Avail prende riferimento dalle band sopra citate ma ci mette del suo cercando di impreziosire le sue canzoni con sferzate sonore di grande effetto e con il cantato superbamente accattivante della sua lead vocalist.

Pink lace è il pezzo migliore di questo album a nostro giudizio, un pezzo di grande vigore ed efficacia, un pezzo dove le scariche metalliche si fanno proprio sentire e il cantato di Aleisha Simpson diventa proprio incalzante. Come non entusiasmarsi con questa canzone che suscita scariche di adrenalina di forte impatto.

Heart Avail è proprio niente male e System failure lo promuove a pieni voti: è un ep che offre tanto spessore artistico, è un ep che non deluderà di certo i nostri lettori.

pagina facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.