Crea sito

>>Gli effetti della grande siccità

Notizie dagli Stati Uniti riguardo la siccità che ultimamente sta affliggendo tanti paesi.

La zona del Midwest è stata la più colpita con la siccità più dura da 50 anni.

La produzione di cereali del Midwest nel 2012 è destinata a calare del 17% e i prezzi di mais, soia e grano cominciano a “lievitare”.

Come conseguenza della grande siccità vi sono raccolti abbastanza scarsi e terreni abbandonati.

Le alte temperature estive hanno reso i terreni aridi e in molti hanno abbandonato le fattorie.

Gli USA sono tra primi esportatori mondiali di cereali e il primo fornitore di mais e grano con oltre il 50% delle esportazioni globali: molte nazioni dipendono dal grano degli Stati Uniti.

Secondo molti studiosi ed analisti, se molte situazioni come questa perdurano vi è il rischio per il futuro del verificarsi di guerre per la fame e rivolte nei paesi più poveri.

Gli effetti del riscaldamento globale “si fanno sentire” e non ci sono solo i ghiacciai e la Groenlandia che ”si sciolgono” ma anche altre conseguenze come vediamo.

Anche in Italia le coltivazioni “estive” dei pomodori sono “stressate” dalla grande siccità come lo sono anche le coltivazioni di uva e si parla già di milioni di euro di danni per raccolti scarsi e al di sotto della normalità.

Anche gli allevamenti di suini, bovini e pollame sono colpiti dalla grande siccità e diminuiscono la produzione ordinaria: per esempio in queste condizioni le mucche producono meno latte.

Quindi la grande siccità ha effetti devastanti sulle economie già “provate” dalla crisi economica.