Frozen Crown – The fallen king

Abbiamo ascoltato The fallen king, disco appena sfornato dalla neonata formazione power metal dal nome Frozen Crown per la rinomata Scarlet Records. Ci è sembrato davvero buona cosa per diversi motivi. Quelle che seguono sono le nostre considerazioni a riguardo. Innanzitutto Frozen Crown con il suo sound si ispira di sicuro a band symphonic metal/power metal come Sonata Arctica e Nightwish oltre ad Evanescence e Lacuna Coil per alcuni passaggi del cantato dell’ottima lead vocalist Giada Etro(Tystnaden). Infatti, questa band, oltre ai generi su citati, usa spesso anche impressioni sonore gothic metal, non solo per il cantato.

Lo speed metal/power metal tanto melodico delle prime due tracce Fail no more e To infinity si sublima nella splendida Kings, hit del disco, una canzone nella quale funziona tutto alla perfezione, soprattutto la chitarre tra cui quella di Talia Bellazecca, sebbene giovanissima davvero un talento in questa formazione di fenomeni dove troviamo anche il chitarrista/tastierista Federico Mondelli dei Be The Wolf e un batterista esplosivo che porta il nome di Alberto Mezzanotte.

Del disco ci ha particolarmente impressionato The shieldmaiden, un pezzo dove troviamo anche l’uso di un growl che sconfina nello scream come in altre parti del disco. Qui Giada è superlativa per potenza sonora come anche Alberto Mezzanotte con delle ritmiche davvero killer. Il sound in questo pezzo è guerresco, è epico, come vuole il power metal. Azzeccate qui come altrove le tastiere di Federico. Con The shieldmaiden l’unico problema è smettere di ascoltarlo.

L’epicità raggiunge livelli notevoli in un altro pezzo da sottolineare, ossia Everwinter. Qui come nei pezzi su citati la velocità e il dinamismo la fanno da padrone con stacchi imperiosi e ripartenze fulminanti. Non guasta la presenza di Chasing lights, canzone tanto melodica e malinconica, una perla leggiadra in questo disco di sfuriate sonore incredibili. È qui che il fiabesco ha la sua parte come è giusto che sia in una band power metal. Davvero incantevole Chasing lights con Giada che dimostra di essere una cantante con tutti gli attributi. I am the tyrant, invece, è una cavalcata sonora entusiasmante con un ritornello tanto ammaliante. Qua e là nel disco da notare delle orchestrazioni sinfoniche davvero di rilievo. Allo stesso tempo non mancano inserti heavy metal sparsi.

Frozen Crown con The fallen king ha portato a compimento un esperimento non da poco: è riuscita a creare un ibrido alquanto singolare tra power metal, symphonic metal e gothic metal. Di certo questa band non è per i duri e puri: è una band che mira ad un pubblico davvero vasto perché osa “cattiveria” ma a dosi trattenute a vantaggio di melodie alquanto catchy. Nonostante questo Frozen Crown usa tanta potenza nei momenti giusti e per il suo essere una band tanto varia e composita nel sound non può che essere apprezzata su System failure dove apprezziamo chi non propone la “solita roba”. Oltretutto, per la maggior parte delle sue canzoni, per le sue vette, The fallen king è un disco che rapisce letteralmente l’ascoltatore, una sorta di droga…

https://www.facebook.com/frozencrownofficial/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.