Eugenio Picchiani – “Divenire”

Eugenio Picchiani ci offre il suo quinto album dal titolo “Divenire”, un album alquanto emozionale nel quale musicalità e melodia la fanno da padrone insieme a parole oltremodo sentite e penetranti.

“Divenire” rappresenta l’evoluzione, rappresenta “nuove conquiste” che possono essere ottenute solo con il cambiamento, con la rigenerazione interiore. Tutto è crescita, tutto è divenire: questo sembra essere il messaggio che Eugenio vuole lanciare con questo album. Eugenio “urla” “Bella la vita” in una delle sue canzoni. Il suo canto è dichiarazione verace che arriva a tutti noi con grande forza e sentimento. In Cerco amore, come nella su citata, ci sono considerazioni sulla vita: infatti, Eugenio, con la sua musica ci trasmette, tra l’altro, punti di vista e riflessioni sul vivere quotidiano.

Bellissima Promesse dove troviamo solo voce e piano, canzone alquanto leggiadra. Noi no stupisce per le sonorità a tratti rockeggianti. Ultima che citiamo è la stupenda Un bacio e una carezza, una canzone senza dubbio elettrizzante dove la vita, l’anima, il cuore, l’allegria etc. assumono una personificazione.

Oltretutto, come non notare che le parole sono oltremodo importanti in “Divenire”. Queste ultime sono accompagnate da onde sonore prodotte da musicisti di talento: notevoli e virtuose le chitarre di Sergio Lepidio, il basso di Marco Di Pietrantonio, le tastiere di Danilo Ciminiello e la batteria di Alessio Enzo Paoli. Sparsi per l’album gli interventi della cantante Stefania Malfarà.

Eugenio Picchiani propone al suo pubblico la classica musica leggera italiana, la quale in tanti siamo abituati ad ascoltare in palchi come Sanremo o altrove. A parte l’etichetta di genere questo artista sa come emozionare con le sue parole e la sua musica, piene entrambe di fermento e di passione. Eugenio Picchiani ci dimostra che, senza tanti orpelli, ma solo con musica e parole si può riuscire a stimolare il proprio ascoltatore…

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.