ERICA MOU – ESCE OGGI “ROMA ERA VUOTA”

Esce oggi il singolo e video di “ROMA ERA VUOTA”, nuovo estratto da “Bandiera sulla luna”, l’ultimo disco di inediti di ERICA MOU, uscito a dicembre 2017 per l’etichetta milanese Godzillamarket, con distribuzione Artist First.

ERICA MOU – ROMA ERA VUOTA

Link al video: https://www.youtube.com/watch?v=CsGGg-3oxaY

“Com’è che c’era posto pure per le favole, Roma era tutta candida, tutta pulita e lucida”.Così cantava Mia Martini ne La nevicata del ’56. E’ vero. A Roma quando nevica, anche oggi a più di 60 anni di distanza, c’è ancora spazio per un sogno in cui una ragazza e il suo compagno (sotto forma onirica di orso polare) rivivono la nascita e la fine del loro amore nel tempo vertiginoso di un battito di palpebre, della neve che si scioglie, in una città da cartolina, semideserta, pronta a farsi leggera, a concedersi lentezza.

Il videoclip di “Roma era vuota”, girato con il prezioso sostegno di Greenpeace che da anni porta avanti una campagna contro l’estinzione dell’orso polare, sottolinea, partendo dal cambiamento di un rapporto personale, il cambiamento più ampio che riguarda l’ambiente, il clima, il conflitto fra la città e la natura.

Paolo Briguglia (attore e regista: I cento passi, El alamein, La terra, Basilicata coast to coast, Il cacciatore…) ha saputo esaltare la canzone di Erica Mou con un videoclip poetico ed emozionante, un piccolo velocissimo film sospeso fra il sogno e il ricordo, reso possibile dalla fotografia di Giuseppe Pignone che alterna sequenze di ruvido e solare vhs ad immagini iconiche della capitale completamente trasfigurate nei colori.
 
CREDITI DEL VIDEO:
 
Regia: Paolo Briguglia
Scritto da: Enrico Cibelli e Paolo Briguglia
Fotografia: Giuseppe Pignone
“Roma era vuota”: testo e musica di Erica Mou
Styling: Sabrina Mellace
Trucco e parrucco: Sonia Cedrone
Gaffer: Diego Lombroni
BANDIERA SULLA LUNA TOUR:
23/03 ROMA – Riverside
24/03 FERRANDINA (MT) –Linea Gotica
31/03 LAMEZIA TERME (CZ) – Cafè Retrò
21/04 PESCARA – Spazio Matta

30/04 BARI – Premio Maggio

 
IL DISCO

“Bandiera sulla luna” racconta la conquista di nuovi spazi interiori, così sconosciuti e desiderati da rappresentare “la luna”. Descrive una generazione intera e la sua irrequietezza. Parla della capacità di amare senza possedere e di comunicare in maniera diretta senza vergognarsi.

E’ il primo disco che Erica Mou scrive totalmente lontana dalla sua terra d’origine, la Puglia: soprattutto a Roma, ma anche in Portogallo, Francia e Cambogia.

Il suo mondo musicale nasce dall’incontro tra cantautorato classico e sensibilità moderna: Erica si conferma portavoce di una nuova poetica cantautorale femminile, volta all’essenziale ma ricca di introspezione e personalità.

A soli ventisette anni, Erica Mou ha già all’attivo oltre 500 concerti in Italia e all’estero (Brasile, Stati Uniti, Gran Bretagna, Belgio, Francia, Germania, Ungheria), ha pubblicato quattro album in studio e ha preso parte al Festival di Sanremo (2012), nella sezione Giovani, classificandosi seconda e vincendo il premio della critica Mia Martini, il Premio Sala Stampa Radio Tv e, successivamente, il premio Lunezia.

Nella sua decennale carriera, ha aperto i concerti di artisti come Paolo Nutini, Patti Smith e Susan Vega, e ha calcato grandi palchi come quello del Primo Maggio di Roma, dell’Heineken Jammin’ Festival, del Wind Music Awards e dello Sziget.
 
ERICA MOU | BIOGRAFIA


Erica Mou è una cantautrice italiana.
A ventisette anni ha già all’attivo oltre cinquecento concerti in Italia e all’estero (Brasile, Stati Uniti, Gran Bretagna, Belgio, Francia, Germania, Ungheria) e ha pubblicato quattro album in studio.

Nel 2011 esce su etichetta Sugar “E’”, prodotto dall’islandese Valgeir Sigurdsson, già collaboratore di Bjork. Entrato nella rosa dei finalisti per la miglior opera prima dell’edizione del Premio Tenco, il disco contiene anche una bonus track, Dont stop, cover dello storico brano dei Fletwood Mac, scelta come colonna sonora dello spot istituzionale ENI.
Nel 2012 ha partecipato al Festival di Sanremo nella sezione dedicata ai giovani artisti, con il brano Nella vasca da bagno del tempo, classificandosi seconda e vincendo il premio della critica Mia Martini e il Premio Sala Stampa Radio Tv.

La canzone, prodotta da Davide Rossi (violinista, arrangiatore e compositore per Coldplay, Goldfrapp, Verve, U2…), le vale anche il Premio Lunezia per il miglior testo, una nomination ai TRL Awards nella sezione Best New Generation e verrà poi scelta come colonna sonora di Women for Expo 2015.
Nel 2013 pubblica l’album “Contro le onde”, prodotto da Boosta e contenente Dove cadono i fulmini, canzone scelta da Rocco Papaleo come colonna sonora del suo film Una piccola impresa meridionale per cui Erica ottiene una nomination ai David di Donatello 2014.

Nel 2015 esce “Tienimi il posto”, disco che la porta ad aprire i concerti di Paolo Nutini, Patti Smith, Susan Vega e Caparezza e a continuare la sua intensa attività live alternando da sempre piccoli club e teatri con grandi palchi (Primo Maggio a Roma, Heineken Jammin’ Festival, Arezzo Wave, Wind Music Awards, Sziget) su cui sperimenta imbracciando la chitarra e utilizzando loops e beatbox.

Negli anni duetta con Raphael Gualazzi, Tricarico, Fiorella Mannoia, Après La Classe, Enrico Ruggeri, Perturbazione, viene scelta per le colonne sonore dei film di Roberta Torre e Paul Haggis e partecipa a produzioni teatrali insieme a, tra gli altri, Lucio Dalla, Renzo Arbore e Teresa De Sio.

Il 2016 si apre con una piccola partecipazione della cantautrice al film campione di incassi Quo Vado di Checco Zalone. Nello stesso anno collabora con le scrittrici Chiara Gamberale e Valentina Farinaccio, componendo la colonna sonora dei romanzi Adesso (La Feltrinelli) e La strada del ritorno è sempre più corta (Mondadori).
Nello stesso anno vince il prestigioso riconoscimento della Federazione Autori, consegnatole sul palco del concerto-evento Meraviglioso Modugno che l’aveva vista, nella precedente edizione, nei panni di co-conduttrice.
Attualmente divide il tempo tra la Puglia e Roma, studia canto da vent’anni, scrive e vive più intensamente che può.

Il 1 dicembre 2017 esce “Bandiera sulla luna”, il suo nuovo disco di inediti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.