EMANUELE BIANCO apre il concerto di FABRIZIO MORO al Mediolanum Forum di Assago

Emanuele Bianco dopo aver aperto le due tappe romane di Fabrizio Moro al Palazzo dello Sport e, nello stesso giorno fatto uscire in digitale tre singoli (Fattoria Management distr. Believe), continua la sua corsa annunciando l’opening act anche per la data di Fabrizio Moro sabato 26 ottobre al Mediolanum Forum di Assago.

“E’ difficile descrivere in poche righe – dichiara il cantautore romano Emanuele Bianco – le emozioni che ho provato nell’ aprire dei due concerti di Fabrizio Moro nella mia città.  Non scorderò mai la sensazione provata nel percorrere i passi che dal camerino mi portavano al palco. Ringrazio Fabrizio per la grande opportunità che mi ha dato per e per quella che mi darà anche sabato a Milano:  lui mi ha fatto uno dei regali più belli che abbia mai ricevuto. È una persona fantastica, umile ed un Artista strabiliante da cui c’è tanto da imparare… Un grazie anche a tutto il suo “popolo” per avermi ascoltato e…. applaudito”

Venerdì 18 Ottobre sono usciti , per la prima volta contemporaneamente, tre singoli:“Tu Sei”, “Buona Fortuna” e “Cara Sofia”:

*Tu sei:*

“È una semplice dichiarazione d’amore dei nostri giorni, – racconta Emanuele – scritta da un ragazzo comune con le sue difficoltà  che non ha paura di tirare fuori le proprie emozioni e fissarle come un fermo immagine in una canzone. È dedicata alla mia attuale ragazza, con la quale sto ormai da quasi 4 anni. Nessuna mia storia è mai durata così tanto, condividere la propria vita con una persona che si ama è qualcosa di spettacolare. L’ho composta al pianoforte. Abbiamo provato vari arrangiamenti in studio, – continua Emanuele Bianco – ma quello che secondo noi arrivava di più e trasmetteva la vera essenza del brano era pianoforte e voce. Siamo stati attenti perciò a non strafare con l’arrangiamento. Molto spesso è facile iniziare ad aggiungere strumenti su strumenti durante una produzione piuttosto che capire quando è meglio lasciarne pochi ma giusti per il brano, come si dice: less is more.”

Link videoclip – https://www.youtube.com/watch?v=PXXrvv0nsOE

*Buona fortuna:*

“È una canzone che ho scritto ispirandomi ad una relazione finita di un mio amico. Nella musica mi piace parlare di ciò che vedo e raccontare ciò che mi gira intorno , molto spesso le mie canzoni nascono proprio così. Il brano racconta  della consapevolezza che si può avere solo quando si riesce ad uscire dal ring, guardare la propria situazione da fuori e capire che a volte le cose vanno esattamente come dovrebbero andare.”
“Buona Fortuna – continua Emanuele – è stata scritta in studio su un riff di chitarra. Una volta sentito come girava il ritornello, la scelta fatta è stata quella di arrangiarla nella maniera più semplice possibile per lasciare quell’intimità che vuole trasmettere il testo”

*Cara Sofia:*

“Cara Sofia racconta di quella tappa intermedia che si vive nel percorso adolescenziale o di crescita personale , là dove si iniziano a capire i propri errori ma non si ha ancora la forza di accettarli. Spesso non ci rendiamo conto che le nostre esperienze, belle o brutte che siano, ci rendono quello che siamo ed è proprio grazie a loro che oggi possiamo cercare di essere persone migliori. Ognuno di noi ha la sua storia ed è unica e speciale così come è. “Cara Sofia la definirei un orchestral elettronica. Con 3D abbiamo prodotto questo brano con l’intento di avere quel climax classico di una composizione cinematografica orchestrale usando però strumenti elettronici per renderla più moderna possibile. Sono molto soddisfatto del risultato ed è stata una bellissima esperienza lavorare con 3D ad un mio brano.”

Biografia:

Emanuele Maracchioni, romano classe 1993, è un cantautore, musicista e produttore italiano. Il suo percorso artistico inizia da giovanissimo quando si avvicina allo studio del pianoforte all’età di soli cinque anni. Spinto dalla passione per la musica prosegue con Maria Teresa Carunchio la sua preparazione tecnica, si perfeziona e cresce notevolmente anche sotto il profilo stilistico. Quando il suo talento inizia a definirsi con maggior chiarezza, all’età di tredici anni viene affiancato dal maestro Carmelo Piccolo con il quale studia armonia e teoria della musica all’Eximia Forma. Questa impostazione classica smussa gli angoli forti del suo carattere tanto da portarlo a ridimensionare lo stile di vita ponendo la musica al centro.

Nel 2013 fonda la Black Book Fam, un collettivo dai tipici connotati delle Fam americane, all’interno del quale circolano artisti e si esibiscono nuovi talenti. Dal 2014 al 2015 pubblica due EP ed un album con Influenze Negative, gruppo composto da Chabani e Neemia (rapper romano). Nel 2017 pubblica il suo primo disco solista dal titolo ‘Io’. In attesa del suo secondo album in studio, nel 2018 pubblica un EP di 5 tracce chiamato “Tears, Vol. 1”. Attualmente il secondo progetto discografico vedrà partecipe anche Walter Babbini, sound engineer tra i più quotati d’Italia, e verrà realizzato presso il Bloom Recording Studio e oltreoceano.

web links:

https://www.instagram.com/iosonoemanuele

https://www.facebook.com/iosonoemanuele

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.