Crea sito

Ear Buzz – Planetarium

Ear Buzz è una band emergente di Torre del Greco, città in provincia di Napoli. La band è formata da Ciro Ivan Medio(batteria), Fabio Balzano(basso), Francesco Valerio Vitiello(chitarra solista), Pietro Montesarchio(tastiera e voce) e Ilaria Bellucci(lead vocalist e chitarra ritmica). Qui parliamo del loro ep dal titolo “Planetarium”. System failure lo ha ascoltato e quelle che seguono sono le nostre considerazioni a riguardo.

Si parte con l’opener “November 11” con le sue sonorità alternative rock che fanno pensare a band come The Cranberries e Skunk Anansie. Un alternative rock alquanto potente che si avvale tanto della vocalità passionale e potente della lead vocalist Ilaria Bellucci come anche di tanto groove ottenuto grazie alle chitarre di Valerio Vitiello e della stessa vocalist. Fa capolino verso la fine anche la tastiera di Pietro Montesarchio che da un tocco lievemente progressive.

“Harriet” comincia con un giro di basso di Fabio Balzano accompagnato poi da una chitarra alquanto funk e dal cantato di Pietro Montesarchio. Poi arrivano distorsioni ruggenti da hard rock classico e un riff abbastanza accattivante. La canzone non è ottima come la precedente ma ha comunque la sua incisività. Bello il solo di chitarra che troviamo verso la fine del pezzo.

“Shining Eyes” è il terzo pezzo della serie. Qui torniamo quasi al livello della prima canzone. Sequenze memorabili segnano l’incedere della canzone. Ilaria Bellucci torna a fare la parte del leone. Incantevole il sound della canzone nel complesso grazie soprattutto al cantato e alla tastiera. Anche qui verso la fine del pezzo un solo notevole. “Mass destruction” termina il tutto con la sua aria malinconica e struggente. Una canzone davvero toccante.

Ear Buzz mostra tanto talento. Mescolano diversi generi musicali con tanta sapienza. Songwriting e produzione sonora sono abbastanza buoni. L’appeal è discreto mentre il sound è tanto solido e maturo. Dei “veri” musicisti formano questa band. Offrono tanta tecnica all’ascoltatore. La migliore canzone della serie è “November 11”: consigliamo alla band di continuare nel solco tracciato da questa canzone. È con questo pezzo che diventano davvero irresistibili, incontenibili all’ascolto….

https://www.facebook.com/earbuzzofficial/