Deux Alpes – “Casa Mia” – Il nuovo video

Casa Mia” è il nuovo brano dei Deux Alpes, disponibile da 28 febbraio su Spotify e tutte le princincipali piattaforme streaming. È invece da oggi 11 marzo disponibile il video suo YouTube.

Deux Alpes sono un duo di musica elettronica di base a Milano. Il nome Deux Alpes è omaggio alla storica tappa di Grenoble del Tour de France 1998 vinta da Marco Pantani ma non solo. Quelle montagne hanno un significato metaforico molto importante a partire dall’ impresa eroica dei corridori che la scalano, una vetta, una cima, verso il cielo nonché un luogo di confine tra Italia e Francia.

Il suono dei Deux Alpes ha una radice ‘80s, ma con riferimenti più netti presi dal decennio successivo, il tutto racchiuso all’interno di un’attitudine nel far musica che mischia identità e culture per non appartenere a nulla, marcando un territorio sonoro personale e riconoscibile. Gli ultimi due singoli usciti si intitolano “Bittersweet” e “The Boys” e proseguono il percorso dei Deux Alpes nell’universo della musica dance.

Il video di “Casa Mia” racconta l’incontro fra una ragazza di origine habesha e un ragazzo italiano che decidono di passare una serata assieme, nella loro città, camminando lungo quelle strade che tutti i giorni percorrono, entrando in bar e locali che frequentano abitualmente durante il weekend. Il concetto di “casa” assume, tramite l’idea e l’estetica identitaria del regista Filippo Patelli, un significato ben più forte, uscendo dalle effettive mura di casa, con l’intento di trattare tematiche talvolta delicate con una spontaneità incredibile. La voce che accompagna il sound dei Deux Alpes, attraverso una ritmica molto serrata lungo tutto il singolo, è quella di Marta Moretti (Tersø), che, quasi come attraverso una filastrocca, ipnotizza letteralmente l’ascoltatore.

“Il video è un’idea del regista Filippo Patelli e ci ha colpito subito. Ci piaceva moltissimo parlare di un tema importante come quello della casa, dell’integrazione uscendo dagli stereotipi e dai luoghi comune. Crediamo lui ci sia riuscito benissimo, attraverso il suo stile fotografico che è assolutamente riconoscibile. Due ragazzi, una di origine habesha e uno italiano che si incontrano, passano una serata insieme, senza scadere per forza nella volontà di dire qualcosa di più o di diverso. Quasi in maniera banale. Così come le persone di questo quartiere si sono mischiate e contribuiscono alla vita di una città che oggi è a tutti gli effetti anche la loro città, senza forzature, senza clamore. Nel quotidiano di chi tutti i weekend frequenta quei locali, quelle vie.”

Tutte le strumentali sono state scritte e registrate dai Deux Alpes, la produzione è stata curata dagli stessi in collaborazione con Mattia Tavani, la voce è quella di Marta Moretti (Tersø). Mix e master sono a cura di Jo Ferliga presso il TapeWave Studio di Milano. La regia è di Filippo Patelli.

Photo credit: Luca Devecchi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.