>>Dead Behind The Scenes – Black EP

Dead Behind The Scenes è una band italiana alternative rock/punk rock da Cassina de’ Pecchi (MI). La band è formata da Dave Bosetti(voce, chitarra), Marco Tedeschi(chitarra), Lorenzo Di Blasi(keyboards, piano), Valerio Romano(basso) e Chris Lusetti(batteria, voce). Qui parliamo del loro disco intitolato Black EP. Black EP è un viaggio nel tragico, è un viaggio nella profondità dell’anima. System failure ha ascoltato Black EP e queste che seguono sono le nostre considerazioni a riguardo.

Fin dal primo pezzo dell’Ep intitolato Empty skies apprendiamo che Dead Behind The Scenes possiede un sound a tratti muscolare. I riff sono pesanti e ruvidi e donano tanta potenza al sound complessivo di questa band milanese. Il cantato di Dave Bosetti è stupendo e catalizza tanta attenzione su di sé. Ascoltando questa canzone ho pensato ai Placebo di qualche tempo fa.

Poi arriva Living on my own e le bordate sonore continuano nel loro essere tanto scalpitanti e frementi. Questa band ti travolge con il suo alternative rock pieno di tensione, un alternative sicuramente arrembante come Living on my own dimostra con le sue saette impazzite e con il suo ritmo oltremodo coinvolgente. Qua e là, in questo disco, ascoltiamo sonorità elettroniche che completano il tutto fornendo una sorta di surplus sonoro.

Con Etius abbiamo suggestioni al limite con l’ambient, suggestioni che trasmettono tanta malinconia e profondità. Etius è una sorta di pausa di riflessione in questo Ep. Mr. Paranoia comincia con sonorità dolci e delicate. Dopo la metà il pezzo si apre mostrando tanta energia oltre a tanta soavità e tanta amabilità: il piano presente in questo pezzo è proprio incantevole.

Another valentine è pulsante quanto le altre canzoni già citate. È anche discretamente profonda, un’altra costante in questa band. Il lato melodico è molto importante per questa band e Another valentine è dimostrazione nitida di ciò. A.T.M. (All These Memories) chiude le danze. Inizia con tappeti sonori duri e marcati. Poi arrivano evoluzioni progressive che fanno pensare a tante band di questo genere che ha avuto tanto successo in Italia. Poi ascoltiamo scariche metalliche che ci portano fino alla metà del pezzo dove possiamo ascoltare ancora melodic rock e ancora spirali sonore progressive.

Dead Behind The Scenes offre un prodotto musicale di notevole spessore artistico, un prodotto musicale dove troviamo diverse influenze musicali ottimamente fuse tra loro. Black EP è una piacevole sorpresa per System failure che lo consiglia ai suoi lettori con tanto ardore.

pagina facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *