Crea sito

>> La controinformazione e la sua importanza

Oggi ci sono tanti blog di controinformazione: essi rappresentano l’antidoto alla manipolazione dell’informazione, manipolazione che veicola forme e contenuti.

Informazione libera e consapevole quella portata avanti da tanti blog di controinformazione; informazione libera e consapevole che mira a “svegliare” tanti cittadini assopiti nel “torpore” grazie all’opera di “mistificazione” dei tanti media del sistema.

Informazione diretta e immediata che ha come temi il diritto all’abitare, la lotta per i beni comuni, uno sviluppo sostenibile delle città e della società tutta, la tutela del patrimonio culturale e paesaggistico e tanto altro ancora.

Una controinformazione che ha come fine quello di colpire al cuore il sistema-società neoliberista e capitalista, un sistema-società che promuove il mito dell’informazione insieme a tanti altri miti della “società dell’immagine”.

Manipolazione dell’informazione, censura, silenzio su tanti concetti, eventi e manifestazioni, spettacolarizzazione delle notizie, spettacolarizzazione dei drammi e delle tragedie umane: questo e tanto altro promuove l’informazione generalista con i suoi giornalisti schiavi del sistema.

Invece la controinformazione porta avanti la notizia “proibita”, la notizia “scomoda”, “quello che gli altri non dicono”, tutto ciò con coscienza critica, con giudizio imparziale, con analisi razionale e non veicolata da alcun soggetto.

Una controinformazione che mira a destabilizzare, controinformazione che mira a dare un’informazione senza colore, senza partito preso, un’informazione libera da qualsiasi condizionamento, da qualsiasi ingerenza, un’informazione alternativa che ha come scopo quello di “resistere” allo strapotere dell’informazione di stato, dell’informazione dei “poteri forti” e delle lobbies.

La controinformazione si batte contro la “fabbrica del consenso” che mira a distrarre i cittadini dai veri problemi con uno spettacolo mirabolante e illusorio, uno spettacolo da teatro, da pantomima, uno spettacolo ben disegnato e strutturato nelle sue innumerevoli sfaccettature.

Informazione indipendente quella portata avanti da tanti blog di controinformazione, informazione indipendente dal messaggio della politica tutta che “ha fallito” negli ultimi venti anni e anche prima.