“CHIEDI L’AMERICA” è l’ultima uscita da Fraend

FRAEND – “CHIEDI L’AMERICA”: L’ARTISTA RIFLETTE SULLA PERDITA DI IDENTITÀ NELLA MUSICA

CHIEDI L’AMERICA” è l’ultima uscita da Fraend.

Il brano porta l’artista in un mondo privo di tutti quegli stereotipi che caratterizzano l’immaginario del mondo musicale d’oltreoceano, costellato di video con auto di lusso, denaro e ostentazione della fama.

Il brano vuole trasmettere al meglio l’energia e le vibes estive presenti nelle melodie della nuova wave pop-punk americana, riportate qui in chiave italiana grazie alle influenze di Fraend.

CHIEDI L’AMERICA” riflette sulla volontà, molto comune, di fotocopiare qualcosa di già presente in altri contesti musicali, a discapito della propria identità e del divertimento nella creazione di contenuti.

Nella canzone l’artista si chiede se attraverso la sua musica si possa generare un cambiamento nell’approccio al rock/punk, rendendoli nell’immaginario più “ballabili” e non prettamente aggressivi.

Fraend comincia la sua avventura nel mondo musicale all’età di 14 anni. I primi ascolti sono il punkrock/pop punk dei Green Day, Blink-182 e Sum41 che lo porta a fondare la sua prima band con i compagni di classe. Successivamente, per la sua natura curiosa, si trova ad esplorare diverse tipologie di espressione, sfociando nel metal e i suoi sottogeneri. Decide  così di sperimentare la tecnica dello scream, fino a maturare questa diversa capacità canora per fonderla con le sue influenze ed il canto moderno.

Nel 2014 utilizza il suo canale YouTube FRAEND (aperto nel 2009 con il suo primo gruppo) per condividere le sue passioni, partendo soprattutto dalle cover e da tutorial legati al mondo del mixaggio.

Nel 2020 comincia a scrivere i suoi brani e l’anno successivo escono i singoli “Cuore Elementale”, “Esserci“, “DAI 19” e “CHIEDI L’AMERICA“, gli ultimi due con Sorry Mom!

Attualmente prosegue il suo cammino sperimentando il più possibile per generare un sound che mescoli il pop con il suo stile più aggressivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *