Crea sito

Caravaggio – Il cielo su Mulholland Drive

Il 1 febbraio 2021 è uscito “Il cielo su Mulholland Drive“, il nuovo singolo di Caravaggio. Lo scorso anno si è concluso con quattro brani pubblicati che hanno riscosso un gran successo tra pubblico e addetti ai lavori. Il 2021 si apre con un singolo che lascerà tutti senza fiato. Un pezzo romantico, introspettivo e semplicemente ipnotico.

Mulholland Drive, la celebre strada in cima alle colline di Hollywood, diventa la protagonista del nuovo brano di Caravaggio e riporta alla mente il film del noto regista David Lynch. Una strada carica di sogni e aspirazioni. Il cielo sopra di essa rappresenta le storie di tutti noi che vengono prese e raccontate da abili registi.

“Il cielo su Mulholland Drive” racconta di un luogo dove i sogni si scontrano con la realtà. L’unica salvezza in un mondo di disillusioni e persone con falsi sorrisi è l’amore.

Il cielo sopra questo mondo è un acquerello livido, dipinto con i toni del viola, del lilla e del grigio. C’è una grande palma che viene divorata dalle fiamme a rappresentanza di un intero sistema che va letteralmente in cenere, così come i sogni infranti degli uomini che osservano inermi col naso in su“, così l’artista descrive il suo brano.

Recensione del singolo:

Tra cantautorato ed indietronica il nuovo singolo di Caravaggio. Il cantato carismatico ed attrattivo dell’artista è la prima cosa che spicca. In esordio canzone quest’ultimo si unisce ad una linea di basso tanto robusta. Poi entra il beat electro minimal tanto viaggiante, una sorta di via di mezzo tra downtempo ed ambient con le sonorità dorate ed evanescenti del dream pop. Insomma un prodotto musicale elegante, raffinato, sofisticato. Il beat electro è tanto travolgente. Il cantato femminile ed alcuni suoni rendono il tutto tanto delicato, come non notarlo. A tratti il cantato di Caravaggio raggiunge altezze siderali.

L’ibrido musicale che propone Caravaggio con Il cielo su Mulholland Drive sembra mettere insieme Motta, Gaia di “Chega”, Giorgio Poi, Canova e robe simili con artisti del tipo Apparat e Godblesscomputers. Un electro pop tanto allettante, catchy, un electro pop ottimamente congegnato per far perdere la testa a tante persone….

Biografia:

Caravaggio è Andrea Gregori. La sua carriera inizia più di 10 anni fa, parte come frontman dei Godiva, rock band, per poi continuare in solitaria.

Un periodo di esperimenti e difficoltà dovuti a una malattia che colpisce l’artista: la distonia spasmodica. Si tratta di una sindrome che colpisce i muscoli della laringe fino a impedire alla persona anche solo di parlare. Nonostante i medici affermino che non ci sia una cura, lui non si è arreso. Ha creduto in se stesso ed è riuscito a guarire grazie ad un percorso olistico e alla sua ostinata forza di volontà.

Andrea torna a cantare e nasce così Caravaggio. Artista instancabile, pubblica diversi singoli che riscuotono grande successo tra pubblico e addetti ai lavori. Il suo penultimo brano “Le cose che abbiamo amato davvero” viene inserito anche nella compilation di Rockit.

Pandemia o non pandemia a Caravaggio non importa. Lui non lascia soli i suoi fan, infatti il 1 febbraio 2021 è uscito “Il cielo su Mulholland Drive”.