>>Brusio – Epidurale

Brusio è un progetto musicale che comprende cantautorato, elettronica e sperimentale in un amalgama discretamente originale. La band è formata da Brusio(cantante) con la partecipazione di Marino “Målima” Peiretti (chitarra), Silvia Ballinari (coro, fisarmonica) e Jacopo De Motoli (violoncello). Qui parliamo di Epidurale, loro Ep formato da un intro, tre cover e due tracce di questa band dal sound poetico e profondo. System failure ha ascoltato con attenzione Epidurale e queste sono le nostre impressioni a riguardo.

L’intro su citato si chiama N.B. e questo pezzo ci introduce alla musica di questa band che fonde un cantato suggestivo e sonorità electro alquanto pulsanti. Nella cover della canzone di Mauro Pelosi dal titolo Caro Amico, rispetto all’originale, domina un’elettronica spesso ruvida e marcata, un’elettronica efficace e stupefacente che offre spirali sonore alquanto avvolgenti.

In La città dell’abbandono sonorità industrial ci portano in un luogo oscuro e tetro. In questa canzone c’è tanta tetraggine, ci sono tappeti sonori che trasmettono un senso di vuoto sovrastante. C’è tanto spessore nella musica di Brusio, c’è una tensione incredibile verso l’abisso, un abisso interminabile, un abisso oltremodo affascinante.

Soli si muore, cover della canzone di Patrick Samson degli anni 60 del secolo scorso, viene dotata anche essa di un tappeto elettronico quantomeno dolce e ammaliante, tappeto sonoro anche molto delicato. Il cantato di Brusio è splendido e dona un tocco di magia alle canzoni di questa band: è, senza dubbio, la colonna portante di questa formazione.

Il Cavallo Del Suo Esser Troia è pregiata e sopraffine: la musica di Brusioè per un pubblico dal palato sopraffino, per un pubblico in cerca di sensazioni ed emozioni tradotte sotto forma di onde sonore piene di passione.

Procrastinatosi di The Unsense, canzone alquanto ipnotica, viene coverizzata e resa da Brusio una canzone di grande espressione, una canzone sinistra ed ipnotica come l’originale. Anche qui è presente un’elettronica ruvida e pesante che si accompagna ad un cantato alquanto evocativo che ci porta in una dimensione arcana ed ancestrale. Questa cover è il migliore pezzo dell’Ep a nostro giudizio.

Brusio ci porta un prodotto musicale a dir poco interessante. Epidurale contiene un elettronica di livello internazionale, un’elettronica che offre suggestioni sonore di grande effetto. Non solo. Il cantato gioca un ruolo fondamentale in questa band che mira a stupire l’ascoltatore con impressioni fulgide ed enfatiche. Come non dirlo, il sound di Brusio è, a tratti, strepitoso ed emozionante…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.