BIRTHH – FUORI IL NUOVO SINGOLO “SPACE DOG”

Birthh, la ventiduenne cantautrice, produttrice e sognatrice Alice Bisi, è una continua sorpresa.

Ed è proprio la possibilità di sorprendersi e di sorprendere a farla alzare ogni mattina e ad essere fortemente radicata anche nella musica che fa, in particolare nel suo secondo album WHOA (Carosello Records), in uscita il 6 marzo 2020.

Dopo i singoli “Supermarkets”, “Yello/Concrete” e “Parakeet”, Birthh torna oggi, 7 febbraio 2020, con un’ultima anteprima di WHOA: “Space Dog”, che è anche la traccia conclusiva dell’album di prossima uscita.

link per l’ascolto: https://orcd.co/birthh-spacedog

Si tratta di un brano dalle forti sonorità hip-hop con un testo onirico che prende in considerazione la possibilità di fuggire in caso scoppiasse una guerra nucleare, il tutto incentrato sulla sarcastica frase “twenty-first century, what a time to be alive”. La via di fuga di Birthh? “Salirò sulla mia astronave e me ne andrò”, dice ridendo.

Ecco il testo del brano:

So if they’re really starting a world war
I swear I will take you so so far away
And I will take everyone with me and fly a Ufo in outer space
And we’ll be gone before they can reach us,
all that money won’t help them escape
You know I wish I could be a dog and save this planet from the human race 

Twenty-first century oh what a time to be alive

WHOA è un album che trascina l’ascoltatore nelle profondità del suo stesso universo.

“Le canzoni sono piccoli pianeti”, dice Birthh, portando poi avanti il tema dello spazio riferendosi alla musica che fa come “pop cosmico”. “In un certo senso, faccio semplicemente ciò che le canzoni richiedono. Non voglio che l’ascoltatore si annoi mai”.

Alice ha registrato le demo dell’album in 9 mesi nello studio creato da lei stessa nella sua cameretta, prima di ultimarlo con Lucius Page (già collaboratore Solange) e il vincitore di Grammy Robert LB Dorsey.

Cresciuta a Firenze, Alice Bisi (vero nome di BIRTHH) è stata inizialmente ispirata a suonare musica dall’amore del padre per Tom Waits e Bob Dylan. Ha iniziato a scrivere canzoni da bambina e quell’abilità è cresciuta con lei. Il suo amore per il pop, il soul, l’elettronica le ha fornito le basi che adesso fanno da fondamenta alla sua musica.

BIRTHH oggi è una validissima realtà italiana esportata oltre i nostri confini: ha suonato in spettacoli e festival insieme ad artisti del calibro di PJ Harvey, Mac DeMarco, Andrew Bird, Benjamin Clementine, Nick Murphy and Imagine Dragons e di recente la sua data al Servant Jazz Quarter di Londra è andata sold out. Ha anche suonato per TIDAL e Adidas Originals.

La musica di BIRTHH è spesso ultraterrena, evoca uno stato d’animo in costante mutamento che fa sentire allo stesso tempo tra le nuvole ma anche con i piedi per terra. Con WHOA ha creato un album immersivo che attinge ai più svariati generi: dal jazz al folk, dal soul all’hip-hop – un viaggio che, una volta intrapreso, non vorrete mai finire.

“Spero solo che le persone che ascoltano la mia musica provino qualcosa – dice BIRTHH – Voglio aiutare le persone con questo album. Alla fine, spero che infondi una certa positvità”.

“Sono sempre stata affascinata dal concetto di origine”, dice BIRTHH del suo nome d’arte. “Di base è una certezza. La nascita, insieme alla morte, sono le uniche due certezze. Tutto ciò che esiste ad un certo punto è nato”. E come mai la doppia ‘h’? “Avete mai provato a googlare “birth” senza due h?” dice ridendo. Stimolata dalla possibilità di suonare sempre di più in giro, registrò il suo album di debutto, “Born in the Woods”. Scritto tra i 17 e i 19 anni, ispirato da band quali i Daughter, era una lavoro scuro e potente, specialmente il singolo principale “Chlorine”. La musica di Birthh spesso sembra provenire da un altro mondo, un mood in continuo cambiamento che sembra al contempo impossibile da conoscere e radicata nell’umanità. Una testa fra le nuvole, ma con un piede a terra. Fervono i preparativi per il suo nuovo album WHOA , in uscita worldwide per Carosello Records il 6 marzo.

Paradigm Talent Agency per l’estero (Billie Eilish, Lewis Capaldi, Shawn Mendes solo per citarne alcuni) e DNA CONCERTI per l’Italia, hanno lavorato al suo prossimo tour in Italia e nel mondo.

Ecco le prime date annunciate:

March 16-21 – Austin, TX @ SXSW
March 27 – Torino, IT @ Spazio 211
March 28  – Ravenna, IT @ Bronson
April 2 – Milano, IT @ Serraglio
April 3 – Bologna, IT @ Locomotiv
April 4 – Pisa, IT @ Lumiere
April 17 – Taranto, IT @ Mercato Nuovo
April 18 – Molfetta, IT @ MAT
April 21 – Padova, IT @ Across the University
April 30 – Modena, IT @ Kalinka
May 1 – Leno, IT @ Primomaggio
May 2 – Leeds, UK @ Live at Leeds
May 8 – Roma, IT @ Spazio Diamante

http://bit.ly/BIRTHHSPOTIFY

https://www.facebook.com/woabirthh/

https://twitter.com/woabirthh

https://www.instagram.com/woabirthh/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.