ANTI-FLAG: il nuovo album “20/20 Vision” in uscita il 17 gennaio 2020

Gli Anti-Flag, icone del punk politico, hanno appena annunciato il nuovo album 20/20 Vision, in uscita il 17 gennaio 2020 su Spinefarm Records. In concomitanza con l’annuncio dell’album, la band ha anche condiviso il primo esplosivo brano “Hate Conquers All” accompagnato da un video, guardalo qui.

Da oltre 20 anni gli Anti-Flag dominano la scena con il loro punk rock dalle tematiche sempre attuali, pubblicando continuamente nuova musica da portare in giro per il mondo senza mai fermarsi e introducendo intere generazioni di fan al progressismo grazie ai loro impetuosi brani di protesta. Con 20/20 Vision, la band che fa base a Pittsburgh, in Pennsylvania, dà prova di avere ancora molto da dire e di essere pronta ad affrontare le molteplici sfide che questo momento così critico, tanto da un punto di vista sociale quanto politico, gli pone davanti. Il brano che apre l’album “Hate Conquers All” è immediato, diretto e non esita a puntare il dito contro l’amministrazione di Trump sempre pronta a scatenare odio, risulta quindi chiaro sin dal primo momento che 20/20 Vision sia un album dei nostri giorni.

Ascolta “Hate Conquers All”:
https://antiflag.lnk.to/HateConquersAll

Guarda il video:
https://www.youtube.com/watch?v=MJU0ZT072LA

Preordina 20/20 Vision:
https://AntiFlag.lnk.to/2020Vision

Chris #2, cantante e bassista degli Anti-Flag, aggiunge sul brano: “Adoro l’odio di Trump. Questo sentimento apparentemente così ben presentato e in buona fede, fa il suo dovere… In un mondo pieno di paura, inuguaglianza e disperazione dona speranza. La speranza che la strada che stiamo percorrendo non sarà infinita, che non sia l’unica percorribile. E onestamente io credo in tutto questo. Credo che se infondiamo amore e positività queste possano combattere la negatività e tornare indietro, magari non necessariamente a noi stessi ma a qualcun altro. Ma la politica dell’amministrazione di Trump non è soltanto piena d’odio. È anche razzista, omofoba, intollerante. È una falsa equivalenza. Il linguaggio esiste per una ragione. Non dovremmo concentrarci solo sul loro odio, ma anche sul loro fascismo sfrontato. Dovremmo sì, cercare di arginare tutto questo con l’amore e la gentilezza, ma non solo. Dovremmo anche scendere in strada ogni giorno, protestando e chiedendo a gran voce una fine a tutte le ingiustizie razziali, sociali ed economiche. Il video di “Hate Conquers All” è una rappresentazione visiva di quanto ancora possano andare lontano la politica e la retorica di Trump. Il disastro climatico, le leggi sull’immigrazione razziste e xenofobe e gli infiniti conflitti d’interessi al servizio del suo business e dei suoi collaboratori. Guardate. L’impero crolla. La nazione si annulla. E noi qui con le spalle al muro”.

Gli Anti-Flag hanno appena annunciato un lungo tour che attraverserà gli Stati Uniti, il Regno Unito e anche l’Europa, con un’unica tappa italiana prevista per il 14 gennaio all’HT Factory di Seregno (MB). Trovi qui sotto la lista completa delle date.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.