“Amanti distanti”, il nuovo singolo di Ario De Pompeis e Lorena Bartoli

Fuori dal 8 aprile “Amanti distanti”, il nuovo singolo di Ario De Pompeis e Lorena Bartoli, con l’arrangiamento di Fabrizio D’Angelo. Il cantautore per questa particolarissima storia d’amore ha scelto di farsi accompagnare dalla cantante Lorena Bartoli.

“Amanti distanti” è un dialogo e il racconto di un’amore segreto, combattuto ma reale e forte più di ogni altra cosa. Ario De Pompeis ci porta nella vita di questa coppia raccontando la difficoltà e la forza di un amore clandestino attraverso un sound delicato pop, ma con il retrogusto jazz.

Le voci di Ario e Lorena si alternano portandoci nel vivo di questo dialogo interpretando i due amanti. Il brano è un’armonia perfetta di voci e di suoni. Il lavoro di Ario è frutto di tanti anni di sperimenti e di studio della musica. Il suo percorso ha raggiunto un punto in cui è ben definito e un sound unico, particolare, che si differenzia dalla massa.

Questa è la storia vera di due persone innamorate da più di 10 anni. Abitavano nel mio quartiere, lui cinquantenne sposato con due figli, lei una bellissima ragazza di 25 anni. La loro storia la conoscevano tutti, qualcuno fingeva di non sapere , parenti, figli, moglie. Purtroppo a distanza di quasi 10 anni, li ho rivisti in ospedale, un luogo inconsueto per due amanti. Mi trovavo lì per accudire durante le notti il papà della mia compagna. Ricordo lei, nascosta tra i corridoi, durante gli orari di visita, mentre aspettava l’uscita dei suoi parenti, gironzolando con un’ aria indifferente. Cercava di rubare “attimi” passeggiando dinanzi alla stanza dove era ricoverato. Scene che mi hanno lasciato un segno nell’anima, la parola “Amore” incontra l’essenza di questo significato“, così Ario De Pompeis racconta la genesi del proprio brano.

Recensione del singolo:

Il duetto musicale che propone “Amanti distanti” manda la mente a tanti altri duetti “famosi” della musica italiana, qui con sonorità jazzate e con un ritmo lievemente tribale che serve giusto ad accompagnare il tutto.

L’arrangiamento è di grande fattura: i vari pattern musicali(piano, chitarra acustica, sax etc) insieme ai cantati disegnano melodie ed armonie toccanti. Senza dubbio una canzone da soundtrack di un grande film in stile Opzetek. Il chorus attira tanto focus dell’ascoltatore e il cantato a tratti sussurrato o molto espressivo fa davvero emozionare. Stupendo il testo della canzone.

Web links:

https://www.facebook.com/ario.depompeis

https://www.instagram.com/ariodepompeis/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.