Crea sito

Alex Vecchietti – The good fight

Alex Vecchietti è senza dubbio un artista “navigato” per le sue tante esperienze musicali con diverse band. Nel 2019 decide di lanciarsi come artista solista insieme alla propria etichetta “Retro Reverb Records”, la quale si specializza in musica synth e retrowave. Qui parliamo del suo nuovo disco “The good fight” che abbiamo avuto il piacere di ascoltare. Quelle che seguono sono le nostre considerazioni a riguardo.

“The good fight” è un lavoro che manda subito il pensiero alla dark wave britannica di band come Depeche Mode, Cocteau twins, New order. Ascoltando il disco in questione pensiamo anche ai The Birthday massacre, band electro-gothic rock di Toronto che da tempo sta spopolando come pensiamo pure ai tedeschi Blutengel.

L’uso dei synth viene sfruttato per creare sia sonorità marcate/marziali di stampo dark che sonorità più eteree. I refrain sono decisi ed orecchiabili e catturano di certo l’attenzione dell’ascoltatore.

Spesso ai refrain electro si affianca una chitarra virtuosa che sembra sfociare nel metal come possiamo ascoltare nella stupenda “Child” con il featuring di Alenis: qui come altrove c’è grande importanza data al songwriting e alla produzione sonora che sono da 8 in questo album. Altra chitarra notevole la ascoltiamo nella magnifica “Mystery of faith”. Entrambe le due canzoni sono presenti su Youtube con un video.

“Neon town” con il feauturing di Kumiko25 è un’altra canzone da citare assolutamente con le sue meravigliose epifanie sonore che squarciano il “soffuso dark” che l’artista propone. “Child” e “Neon town” sono presenti in doppia versione nell’album con sonorità rispettivamente pop rock e synth rock.

“The Darkness of ignorance” è una delle migliori della serie con il suo refrain sinistro da videogame. “Falling into eternity” sembra un “completamento” della precedente, una canzone complementare. Entrambe formano una sorta di “dittico”. Indovinati gli stacchi e il dinamismo di “Thank you”, un’altra perla di questo album. “Underneath the rain” ci inchioda al muro con alcuni refrain ipnotici. “The good fight”, title track della serie, è il giusto imprimatur per far uscire questo disco con il suo beat a tratti ballabile e solo di chitarra.

Un disco da 82/100 per noi “The good fight”, un disco che ben rappresenta il suo genere di riferimento. Alex Vecchietti con la sua musica ci ricorda che il dark wave è un genere che non tramonterà mai perché ci sono tanti di noi che sono dark wave non solo con gli ascolti musicali ma anche con il nostro spirito, con il nostro modo di essere….

Web links:

http://alexvecchietti.bandcamp.com

http://www.facebook.com/alexvecchietti

https://www.instagram.com/alex_vecchietti/

http://soundcloud.com/user-134851890

http://twitter.com/AlexV_RRR

www.youtube.com/alexvecchietti