>>Slut Machine – Irrational

Oggi vi parliamo di una band metal/rock/punk/stoner tutta al femminile. Loro sono le Slut Machine. La line up è formata da Xina (drums & lead vocals), Spring (bass & backing vocals)e Sarah(guitars). Nel 2012 hanno pubblicato un demo dal titolo Hang On mentre nel 2014 il loro primo full-length dal titolo Splatter Island. Qui parliamo del loro nuovo album che porta il titolo Irrational. System failure ha ascoltato Irrational e quelle che seguono sono le nostre considerazioni a riguardo.

Fin dal primo pezzo dal titolo 4.5.3 ascoltiamo un sound dark e alquanto alternative metal. Tale sound risulta attraente e affascinante e attira a sé come una calamita che genera un’incredibile tensione ed energia. Dopo circa 2:00 la canzone si apre dopo un climax. E poi torna il cantato evocativo che ascoltiamo un po in tutto il pezzo. Poi ancora un altro climax e altri riff portentosi già ascoltati in precedenza.

Poi arriva Flat con sferzate sonore iniziali alquanto sporche e poi arrivano frecciate sonore davvero arrembanti. Non mancano anche influenze alternative rock/stoner e nu metal oltre che hard rock. Dead spider presenta cantato ed atmosfere sonore che fanno pensare ad Alice in Chains. La canzone presenta anche ritmi hardcore punk. Verso la fine troviamo anche passaggi heavy metal. Infatti, in Slut Machine c’è davvero tanta roba, non c’è che dire.

Forsaken cede ad impressioni sonore nu metal, tra l’altro. Anche qui pensiamo ad Alice in Chains. Altre band alle quali pensiamo ascoltando Irrational sono Rage Against the Machine, Deftones, Limp Bizkit, Audioslave, Mastodon. Anche in Ver(y)nice, come spesso in questo album, ci sono sonorità orientaleggianti tra l’altro. Ci sono pure altre impressioni nu metal. Il sound di Slut Machine è oltremodo cazzuto e travolgente! Non possiamo che sottolinearlo, è inevitabile!

Chains ci porta paesaggi sonori alquanto gotici che catalizzano tanto l’attenzione dell’ascoltatore. Poi segue Spitterman, canzone che ci fa pensare tanto a Rage Against the Machine. Ancora più avanti troviamo la splendida Made Inch, una delle migliori di questo album. Una canzone alquanto dinamica e anche un po diversa dalle altre per le sue sonorità meno dark ma comunque irruenti. Una canzone che ci presenta anche effusioni alternative rock.

Ci avviamo verso la fine dell’album e troviamo No sleep remix che sembra uscita dalla colonna sonora di un film di Tarantino o Rodriguez. Poi c’è Visionary Boy, canzone morbida e vellutata, unica del suo genere in questo album, la classica ballad. My System Is Down chiude il tutto con la sua proverbiale irruenza. Anche qui ci sono sonorità orientaleggianti e il solito rap metal che troviamo sparso in tutto l’album.

Slut Machine con Irrational è davvero una sorpresa per System failure e non possiamo che ospitarle per il loro grande talento che spacca il cuore di tanti appassionati dei generi su citati. Ci spacca proprio il cuore il sound di queste ragazze, di queste bad girrrls che sono le benvenute sulla nostra webzine dove amiamo chi sa impressionare e stupire!!! 4.5.3 il pezzo migliore dell’album a nostro giudizio…Anche Flat è una perla!